Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/213: BUBBA WATSON RE DEL MATCH PLAY

Ad Austin la seconda tappa del World Golf Championship


TREVISO - Sul percorso dell’Austin CC nel Texas, si è giocato il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, il mini circuito mondiale Match Play, le cui gare sono di livello solo di poco inferiore ai major e il cui montepremi ammonta a 10 milioni di dollari....continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dibattito promosso dall'associazione con tre candidati sindaco

MENO EVENTI MA DI QUALITÀ, TURISMO E RETE DEI MUSEI

L'agenda di Confcommercio per le elezioni comunali


TREVISO - Difesa delle piccole attività commerciali, rilancio dei centro storico, eventi di qualità e non spot per promuovere il turismo, senza però "blindare"  la città.  Confcommercio affida l'agenda delle priorità per il settore, in vista delle prossime elezioni comunali a Treviso, ad un video. L'associazione delle imprese del terziario ha organizzato un confronto tra candidati sindaco, invitando, però, solo tre dei sei aspiranti primi cittadini in lizza: Giovanni Manildo, sindaco uscente per il centrosinistra, Mario Conte, sfidante per il centrodestra, e Domenico Losappio, alfiere del M5S.
Un contingentamento dettato dalla ristretta capienza della sala e dal limitato tempo a disposizione, che avrebbe reso difficoltoso gestire un dibattito con molte voci, ma anche da una precisa scelta, come ha spiegato il presidente Renato Salvadori, di dare spazio, in base ai risultati delle recenti elezioni politiche, a chi ha maggiori probabilità oggettive di governare la città nel prossimo futuro.
I temi su cui gli imprenditori del terziario puntano, dunque, partono, dalla necessità di riportare in città stabilmente turisti, famiglie e visitatori "varcando i confini municipali, creando una rete museale che conta oltre 60 musei, che può promuovere ben 123 prodotti tipici", ha spiegato Salvadori. Che però ha anche ricordato come si debba "iniziare a programmare e contingentare i tanti eventi che, a volte, pur nascendo con nobili e solidaristici intenti, bloccano l’accesso alla città isolandola per uno o più giorni penalizzando la convivenza con i cittadini ed i residenti".
L’agenda terziaria, oltre a ricordare ai futuri amministratori che senza commercio e senza terziario molte vie ed interi quartieri resterebbero deserte facendo perdere attrattività all’intera città, rivendica anche il ruolo del turismo: il fatturato complessivo del comparto oggi vale 22 milioni di euro, "l’obiettivo, per la prossima amministrazione, deve essere quello di raddoppiarlo", anche attraverso un circuito con il resto della provincia.
E per il salto di qualità - secondo Confcommercio - serve un nuovo approccio ai piani regolatori, un cambio di visione, laddove si riesce a mettere a sistema le grandi opportunità che Treviso ha e che ancora non sono pienamente sfruttate.