Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Non ce la fa il velocista trevigiano a vincere nella Marca

DELUSIONE MODOLO: LA TAPPA DEL GIRO DI NERVESA VA A VIVIANI

Gran volata di gruppo, l'ha spuntata lo sprinter scaligero


TREVISO - Il Giro d'Italia è arrivato nella Marca, precisamente a Nervesa: non ha vinto, com'era nei voti di tutti, il trevigiano Sacha Modolo, ma il veronese Elia Viviani. L’olimpionico di Rio nell’omnium si è infatti aggiudicato la 13^ tappa, con partenza da Ferrara e arrivo a Nervesa della Battaglia, avendo la meglio in volata su Bennett. Terzo l’eterno piazzato Danny Van Poppel (Lotto NL-Jumbo), quindi Sacha Modolo (Team EF Education First-Drapac), che aveva dato il via allo sprint partendo però troppo “lungo” e Ryan Gibbons (Team Dimension Data). Frazione con pochi sussulti, nella quale gli uomini di classifica si sono presi un giorno di tregua dopo gli scatti degli ultimi giorni. A caratterizzare la tappa era stata una fuga a cinque: a scattare dopo pochi chilometri dal via erano stati Andrea Vendrame (Androni-Sidermec), Alessandro Tonelli (Bardiani-Csf), Markel Irizar (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Emirates) ed Eughert Zhupa (Wilier-Selle Italia), ripresi però a 6 km dal traguardo. Nulla cambia in classifica generale, guidata sempre da Simon Yates con 47″ su Dumoulin e 1’04” su Pinot.