Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/282: LA SOLHEIM CUP 2019 PRENDE LA VIA DELL'EUROPA

La squadra del Vecchio Continente si impone sugli Usa nel massimo torneo femminile


GLENEAGLES  (SCOZIA) - La Solheim Cup è la massima espressione del golf delle donne, la sfida al femminile della Ryder Cup, rispetto a cui ha una storia più recente. Ha preso il nome dall’ideatore del torneo, Karsten Solheim, noto fabbricante di attrezzi sportivi conosciuti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/281: LE PROMESSE DEL GOLF EUROPEO FEMMINILE A VILLA CONDULMER

La padovana Benedetta Moresco trionfa all'Internazionale under 18


MOGLIANO VENETO - È il secondo anno consecutivo che Golf Villa Condulmer ospita questo importante campionato, l’Internazionale femminile under 18; da qui, spunteranno le future Campionesse del Tour europeo. Ben dodici le nazioni partecipanti, oltre all'Italia: Austria, Belgio, Croazia,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/280: OMEGA MASTERS, UN CLASSICO TRA LE ALPI

Nove gli italiani al torneo dell'European Tour


CRANS MONTANA (SVIZZERA) - L’Omega Masters è uno dei tornei classici dell’European Tour. La storia di questo torneo, seppur con diverso nome (all’epoca Swiss Open), risale al 1905. È la tappa svizzera del tour europeo del golf maschile professionistico, in cui si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Non ce la fa il velocista trevigiano a vincere nella Marca

DELUSIONE MODOLO: LA TAPPA DEL GIRO DI NERVESA VA A VIVIANI

Gran volata di gruppo, l'ha spuntata lo sprinter scaligero


TREVISO - Il Giro d'Italia è arrivato nella Marca, precisamente a Nervesa: non ha vinto, com'era nei voti di tutti, il trevigiano Sacha Modolo, ma il veronese Elia Viviani. L’olimpionico di Rio nell’omnium si è infatti aggiudicato la 13^ tappa, con partenza da Ferrara e arrivo a Nervesa della Battaglia, avendo la meglio in volata su Bennett. Terzo l’eterno piazzato Danny Van Poppel (Lotto NL-Jumbo), quindi Sacha Modolo (Team EF Education First-Drapac), che aveva dato il via allo sprint partendo però troppo “lungo” e Ryan Gibbons (Team Dimension Data). Frazione con pochi sussulti, nella quale gli uomini di classifica si sono presi un giorno di tregua dopo gli scatti degli ultimi giorni. A caratterizzare la tappa era stata una fuga a cinque: a scattare dopo pochi chilometri dal via erano stati Andrea Vendrame (Androni-Sidermec), Alessandro Tonelli (Bardiani-Csf), Markel Irizar (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Emirates) ed Eughert Zhupa (Wilier-Selle Italia), ripresi però a 6 km dal traguardo. Nulla cambia in classifica generale, guidata sempre da Simon Yates con 47″ su Dumoulin e 1’04” su Pinot.