Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Non ce la fa il velocista trevigiano a vincere nella Marca

DELUSIONE MODOLO: LA TAPPA DEL GIRO DI NERVESA VA A VIVIANI

Gran volata di gruppo, l'ha spuntata lo sprinter scaligero


TREVISO - Il Giro d'Italia è arrivato nella Marca, precisamente a Nervesa: non ha vinto, com'era nei voti di tutti, il trevigiano Sacha Modolo, ma il veronese Elia Viviani. L’olimpionico di Rio nell’omnium si è infatti aggiudicato la 13^ tappa, con partenza da Ferrara e arrivo a Nervesa della Battaglia, avendo la meglio in volata su Bennett. Terzo l’eterno piazzato Danny Van Poppel (Lotto NL-Jumbo), quindi Sacha Modolo (Team EF Education First-Drapac), che aveva dato il via allo sprint partendo però troppo “lungo” e Ryan Gibbons (Team Dimension Data). Frazione con pochi sussulti, nella quale gli uomini di classifica si sono presi un giorno di tregua dopo gli scatti degli ultimi giorni. A caratterizzare la tappa era stata una fuga a cinque: a scattare dopo pochi chilometri dal via erano stati Andrea Vendrame (Androni-Sidermec), Alessandro Tonelli (Bardiani-Csf), Markel Irizar (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Emirates) ed Eughert Zhupa (Wilier-Selle Italia), ripresi però a 6 km dal traguardo. Nulla cambia in classifica generale, guidata sempre da Simon Yates con 47″ su Dumoulin e 1’04” su Pinot.