Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Non ce la fa il velocista trevigiano a vincere nella Marca

DELUSIONE MODOLO: LA TAPPA DEL GIRO DI NERVESA VA A VIVIANI

Gran volata di gruppo, l'ha spuntata lo sprinter scaligero


TREVISO - Il Giro d'Italia è arrivato nella Marca, precisamente a Nervesa: non ha vinto, com'era nei voti di tutti, il trevigiano Sacha Modolo, ma il veronese Elia Viviani. L’olimpionico di Rio nell’omnium si è infatti aggiudicato la 13^ tappa, con partenza da Ferrara e arrivo a Nervesa della Battaglia, avendo la meglio in volata su Bennett. Terzo l’eterno piazzato Danny Van Poppel (Lotto NL-Jumbo), quindi Sacha Modolo (Team EF Education First-Drapac), che aveva dato il via allo sprint partendo però troppo “lungo” e Ryan Gibbons (Team Dimension Data). Frazione con pochi sussulti, nella quale gli uomini di classifica si sono presi un giorno di tregua dopo gli scatti degli ultimi giorni. A caratterizzare la tappa era stata una fuga a cinque: a scattare dopo pochi chilometri dal via erano stati Andrea Vendrame (Androni-Sidermec), Alessandro Tonelli (Bardiani-Csf), Markel Irizar (Trek-Segafredo), Marco Marcato (UAE Emirates) ed Eughert Zhupa (Wilier-Selle Italia), ripresi però a 6 km dal traguardo. Nulla cambia in classifica generale, guidata sempre da Simon Yates con 47″ su Dumoulin e 1’04” su Pinot.