Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato 26 maggio inaugurazione nella Sala d'Arme di Porta Ss40

TREVISO SUONA JAZZ: PREVIEW CON LA MOSTRA SU COLTRANE E HOLIDAY

Paolo Parisi espone le tavole delle sue graphic novels


TREVISO - Se c'è ancora da attendere una settimana per assistere ai concerti di Treviso Suona Jazz, sabato 26 maggio (ore 18.30) al via con la preview affidata alla mostra di tavole a fumetti di Paolo Parisi. L'evento, in collaborazione con TCBF, è un omaggio a due grandi protagonisti del mondo del jazz, John Coltrane e Billie Holiday di cui Parisi ha raccontato le vite in due graphic novel. La mostra, ospitata nella Sala d’Arme di Porta SS40, proseguirà fino a domenica 3 giugno.

I concerti, invece, inizieranno mercoledì 30 maggio
. Ad aprire la rassegna Francesco Bearzatti (sax e clarinetto) e Federico Casagrande (chitarra), musicisti pluripremiati e dal grande talento, che dalle ore 20.45 negli spazi di Palazzo Giacomelli, presenteranno il nuovo cd “Lost Songs” da poco uscito per Cam jazz.

Il giorno seguente presso TRA a Cà dei Ricchi, in collaborazione con
Soleluna Festival, verrà proiettato il film “Enrico Rava. Note
necessarie”. Non solo un percorso biografico dedicato al più internazionale
dei nostri musicisti, bensì un viaggio nel jazz di quest'ultimo mezzo
secolo.
Venerdì 1 giugno la magnifica cornice della Chiesa di San Gaetano ospiterà
musica di grande lirismo, frutto di una perfetta sintesi tra radici mediterranee, dimensione europea e tradizione afroamericana con Bebo Ferra, chitarra classica, e Paolino Dalla Porta, contrabbasso. I due jazzisti, tra i più rinomati a livello Europeo, e di cui si ricorda la presenza stabile nel quartetto di Paolo Fresu, saranno presenti in città anche il giorno seguente per un workshop a Palazzo Da Borso.

Sabato 2 giugno all’auditorium di Palazzo Bomben sarà il turno dell’atteso
spettacolo del trio del batterista Roberto Gatto, uno dei più stimati e apprezzati musicisti della scena jazzistica mondiale. Un concerto dalle emozioni vibranti che, insieme al batterista romano, vedrà Alessandro Lanzoni al pianoforte e Gabriele Evangelista al contrabasso, due dei più interessanti nuovi talenti emersi in Italia negli ultimi anni, le cui straordinarie doti musicali si fondono perfettamente con l’esperienza e di un fuoriclasse come Roberto Gatto.

Ancora appuntamenti nei pomeriggi di sabato 2 giugno e domenica 3 giugno in Loggia dei Cavalieri, con i concerti gratuiti di ben tre big band dei Conservatori Steffani e Venezze, importanti partner sin dalla prima edizione, con loro ci saranno ospiti illustri come Fulvio Sigurtà, Michele Polga e Francesca Bertazzo.
E poi ancora appuntamenti da venerdì a domenica nei locali del centro e del
Montello, con aperitivi, jazz lunch e jazz dinner, dedicati a chi volesse coniugare il buon cibo alla buona musica, protagonisti saranno i musicisti del nostro territorio.
La conclusione del festival, domenica 3 giugno, sarà affidata all’organ trio di Michele Polga, dalle ore 21.00 al Dump in Galleria Bailo, seguirà jam session fino a tarda notte.

“Organizzare un jazz festival a Treviso è stata una sfida, che è diventata una realtà anno dopo anno più forte e più ricca. E’ importante puntare sulla qualità e creare sinergie, Treviso Suona Jazz ha dimostrato di essere un progetto in forte crescita, in grado di dialogare con le realtà del territorio, sono felice di essere giunto alla quarta edizione” dichiara il direttore artistico della manifestazione Nicola Bortolanza.
Tutte le info sul sito www.trevisosuonajazz.it oppure 3495758756