Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fino al 2012 era stato direttore del prodotto del gruppo di Ponzano

MANAGER BENETTON STRONCATO DA UN INFARTO A 53 ANNI

Vincenzo Scognamiglio era uno dei consulenti richiamati da Luciano Benetton


TREVISO - Ad essergli fatale, con ogni probabilità, è stato un infarto nella notte tra martedì e mercoledì. E' morto, all'improvviso, ad appena 53 anni, Vicenzo Scognamiglio: era uno dei manager che Luciano Benetton aveva rivoluto con sè, una volta tornato alla guida dell'azienda di famiglia, per rilanciare il colosso trevigiano dell'abbigliamento.
Originario di Torre del Greco, in provincia di Napoli, Scognamiglio aveva già lavorato per un decennio in Benetton: dal 2003, infatti, era stato direttore del prodotto e dello stile di United Colors. Di fatto, guidava il team creativo che si occupava delle collezioni del marchio trevigiano. Aveva lasciato Villa Minelli nel 2012, andando a ricoprire analoghi incarichi in azidende del settore in Estremo Oriente, prima di essere richiamato, qualche mese fa, insieme ad altri dirigenti "storici" come "consulente per il prodotto", nella squadra del più anziano dei fratelli fondatori. Ora, putroppo, la prematura scomparsa ha messo fine a questa nuova avventura, suscitando profondo cordoglio anche nel gruppo di Ponzano.

Galleria fotograficaGalleria fotografica