Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

27 pezzi unici per un affascinante salto agli albori della riproduzione musicale

RIAPRE VILLA LATTES DI ISTRANA CON UNO SPECIALE MUSEO DI CARILLON

Inaugurazione sabato 26 maggio dalle ore 15.00


ISTRANA - Riapre al pubblico sabato 26 maggio alle 15.00 ad Istrana la splendida dimora appartenuta all’avvocato Bruno Lattes, ora di proprietà del Comune di Istrana. Villa Lattes diventa un piccolo prezioso museo dedicato alla riproduzione meccanica della musica: dal carillon alla “monferrina”, all’armonium, sono raccolti 27 pezzi unici, collezionati dallo stesso avvocato.
La dimora, che si inserisce a pieno titolo in un patrimonio architettonico, storico e artistico unico al mondo, è stata oggetto di un lungo ed accurato restauro, che ne ha restituito il fascino e la maestosità originali.

All’interno sono stati ricostruiti gli ambienti della casa così come idealmente voluta e vissuta dall'avvocato Lattes ed è stata curata l’esposizione di una selezione degli automi più pregevoli e rari fra quelli da lui collezionati: simbolo del museo è Il tamburino, automa della seconda metà del Settecento in divisa della Repubblica di Venezia, pezzo artigianale unico al mondo sia per il soggetto che per la dimensione (sfiora il metro di altezza).

Tra i pezzi in mostra la graziosa ed elegante la Bambola che si incipria, L’uccellino in gabbia, La pianista e ancora Il pagliaccio che suona l’arpa, giocattolo di inizio Novecento tra i primi ad avere la testa di celluloide.
Per il pregio della collezione, la Casa Museo Villa Lattes è equiparabile ad altri due importanti musei europei, il Museo Speelklok di Utrecht (Olanda) e il Museo del carillon e degli automi di Sainte-Croix (Svizzera).


Giorni e orari: Il museo, a partire dal 27 maggio 2018 sarà aperto giovedì 9.00 – 13.00, venerdì 15.00 – 19.00, sabato 9.00 – 12.00 e 15.00 – 19.00, domenica 9.00 – 13.00 e 14.00 – 19.00.

Biglietti e convenzioni: ingresso euro 5,00, ridotti e residenti nel Comune di Istrana euro 3,00 (gratuito per i residenti sabato 26 maggio pomeriggio)
Da sabato 26 maggio sarà disponibile anche la app del museo, utilizzabile sui tablet forniti all’inizio della visita.
Per informazioni: www.museovillalattes.it

Ai nostri microfoni il sindaco di Istrana, Enzo Fiorin