Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Erano bambini, ora alcuni sono nonni. Con loro anche l'ex direttore Fracassi

GLI EX ALLIEVI DEL COLLEGIO ENAM SI RITROVANO DOPO MEZZO SECOLO

L'incontro a Farra organizzato da Stefano Brignoli


FARRA DI SOLIGO - Giunti da tutta Italia per presenziare ad un incontro che resterà nella storia, quello avvenuto nei giorni scorsi - a distanza di 50 anni - tra gli ex convittori del collegio E.N.A.M. (Ente Nazionale di Assistenza Magistrale) a Farra di Soligo. Questo collegio, negli anni 60/70 ospitava dai 50 ai 60 ragazzi di età compresa tra 6 ai 14 anni, figli di insegnati statali deceduti o di famiglie numerose con particolari difficoltà economiche. La riunione è frutto dell'impegno del noto cantautore Stefano Brignoli, pure lui negli anni sessanta allievo del collegio: dopo due anni di ricerche tramite vecchi amici, Facebook, Internet e WhatsApp, è riuscito a trovare un gran numero di ex convittori ed ex compagni di scuola, che a quei tempi frequentavano le scuole elementari di Farra di Soligo e le scuole medie nella frazione di Col San Martino e riunirli in un incontro indimenticabile. Si erano lasciti che erano ancora bambini e si sono ritrovati dopo cinquant’anni, alcuni di loro già nonni. Tra le cose più emozionanti vissute in questa adunata, è stata la presenza del loro ex direttore Dino Fracassi, ormai ultra ottantenne, una persona amata e stimata da tutti, perché più che un dirigente era considerato un padre per tutti i ragazzi. Molti bambini passavano il periodo scolastico in collegio, ed alcuni non rientravano a casa nemmeno durante le festività natalizie o pasquali, proprio per le difficili situazioni familiari. In questo memorabile incontro a Farra di Soligo, non sono mancati gli abbracci e gli attimi di commozione, gli scambi di regali. Durante la prima serata svoltati presso la sala convegni dell’Hotel Villa Soligo, a portare i saluti di tutta la comunità è giunto anche il sindaco Giuseppe Nardi, il quale ha ribadito tutto il suo rammarico nel vedere che, da circa dieci anni, l’imponente fabbricato che ospitava il prestigioso collegio E.N.A.M. da quando è stato ceduto al Inps è rimasto inutilizzato e nel completo abbandono. “Io –ha sottolineato il sindaco Nardi- mi sono recato perfino alla sede generale dell’Inps di Roma, per cercare di risolvere questa triste situazione, ma senza ottenere nessun risultato”. A fine serata, sono stati proiettati alcuni filmati girati dal direttore Fracassi cinquant’anni fa, dove si vedevano le varie feste paesane della Pro Loco, alcune manifestazioni canore, le gare internazionali di ciclocross, organizzate dalla locale associazione ciclistica diretta da Renzo Zennaro, nelle quali partecipavano tutti i più forti ciclisti del momento a livello mondiale, come: il più volte campione italiano e del mondo Renato Longo. Alla fine, tra le lacrime ed affettuosi, lunghi abbracci, scambi di indirizzi per rimanere sempre in contatto, tutti i partecipanti si sono salutati, con la promessa di ripetere questo incontro ogni due anni.
Diego Berti

Galleria fotograficaGalleria fotografica