Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domenica l'itinerario tra bellezze storiche e degustazioni enogastronomiche

IN DUEMILA ALLA SCOPERTA DELLE MERAVIGLIE DELLE COLLINE DEL SOLIGO

Boom di iscrizioni per la nona edizione di "Rive Vive"


La chiesa di S. LorenzoFARRA DI SOLIGO - Giunta quest’anno alla nona edizione, la passeggiata Rive Vive in programma domenica 27 a Farra di Soligo, è un percorso sensoriale unico, che si snoda tra le più belle colline del comprensorio, ricco di storia, arte e simbolo di una viticoltura pregiata e d’avanguardia. Un’opportunità per conoscere le locali aziende vitivinicole ed alcuni siti storico-culturali quali: il Santuario di Collagù, le Torri di Credazzo (X sec.), la Chiesa di San Lorenzo (X sec.) la Chiesetta Santuario di San Gallo (XIV sec.) Villa Badoer Caragiani-Ricci (XVII sec.), Villa Savoini (XIV sec.) e Villa Maria dei conti Bevacqua di Panigai.
Il territorio delle colline dell’Alta Marca Trevigiana è entrato a far parte dei paesaggi votati alla candidatura Unesco, perché viene identificato come paesaggio culturale, ossia un sito che é originato dalla combinata attività dell’uomo e della natura. Le Colline del Prosecco Superiore appartengono alla categoria di paesaggi generati da un processo continuo, evoluitosi nella storia e attraverso il quale la comunità locale e la sua cultura artistica, tecnica e produttiva, si sono organizzate in risposta a caratteristiche dell’ambiente fisico del tutto particolari. La complessità paesaggistica del sito, è rappresentata in opere pittoriche del Rinascimento Italiano, conosciute in tutto il mondo, che ne attestano il suo valore di universalità.
Anche quest’anno dopo pochi giorni dall’apertura delle iscrizioni, giunte da tutto il Nord Italia ed alcune anche dall’estero, si sono superate le duemila adesioni, così i responsabili dell’evento, per non intasare i sentieri e i posti di ristoro, hanno dovuto bloccare le adesioni e dividere l’escursione in due percorsi. Percorso Est di dieci chilometri e percorso Ovest di otto Si potranno degustare i Conegliano-Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg delle cantine artigiane locali, insieme ai piatti tipici della gastronomia veneta, preparati da prestigiosi ristoratori della zona. Per accompagnare la degustazione, tra paesaggi mozzafiato e siti ad interesse storico e culturale, per chi lo desidera, ci saranno a disposizione esperti conoscitori del territorio, per un tour guidato alla scoperta delle bellezze storiche, artistiche e naturalistiche, disseminate lungo i percorsi.
Diego Berti