Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il titolo assegnato dal Fashion Institute of Technology

LAUREA HONORIS CAUSA PER LUCIANO BENETTON A NEW YORK

L'imprediore trevigiano proclamato dottore in Belle arti


NEW YORK - Luciano Benetton ha ricevuto giovedì 24 maggio presso il Radio City Music Hall di New York il titolo di Dottore in Belle Arti (Fine Arts) da parte del prestigioso istituto americano Fashion Institute of Technology.
Nell’ambito della cerimonia di consegna dei diplomi, che ha coinvolto oltre 3800 studenti, Luciano Benetton è stato insignito della laurea honoris causa “per il suo contributo innovativo in ambito industriale, per le sue idee coraggiose e per la sua costante ricerca di unità, responsabilità civile e rispetto tra gli individui”.
Chuck Hoberman (designer, inventore e ingegnere) e la giornalista televisiva Lilliana Vazquez sono stati i relatori principali dell’evento.
Il più anziano (classe 1935) dei fratelli trevigiani fondatori del colosso dell'abbigliamento ha così commentato: "Sono particolarmente onorato ed emozionato nel ricevere questa laurea ad honorem da parte di un’Istituzione così prestigiosa in una città che continua ad essere cuore pulsante e vetrina straordinaria di arte e cultura. Ho sempre ammirato il melting pot americano che certamente ci ha ispirati nella nostra missione di colorare il mondo. Dedico questo riconoscimento al mio Paese, l’Italia, e soprattutto ai giovani che invito sempre a sognare con coraggio e ottimismo per costruire una civiltà migliore”.
“Creatività e innovazione sono centrali nel curriculum e nella comunità del Fashion Institute of Technology - ha sottolineato Joyce F. Brown, presidente dell'istituzione accademica statunitense -, e l’impegno verso la diversità è uno dei nostri principi costitutivi, ecco perché Luciano Benetton è un esempio straordinario per i nostri studenti. Egli è fonte di ispirazione sia per la sua carriera di successo, caratterizzata da una visione globale e da un approccio innovativo al business, sia per i suoi valori umani, fra i quali una profonda umanità e la determinazione ad affrontare le tematiche più urgenti”.
Il FIT, che fa parte della State University di New York, è un’istituzione leader nella formazione in arte, design, business e tecnologia da quasi 75 anni. Fornisce ai suoi 9.000 studenti una miscela insolita di esperienza pratica, teoria e una solida base nelle arti liberali. Offre inoltre una vasta gamma di programmi per promuovere l'innovazione e la collaborazione. Il suo curriculum distintivo è orientato all'economia creativa, inclusi campi come l'animazione al computer, la progettazione di giocattoli, la gestione della produzione, film e media e il marketing di cosmetici e profumi. FIT si distingue a livello internazionale per la sua posizione a New York City, comunità vibrante e creativa unica in cui imparare.