Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tutto esaurito per il concerto di mercoledì Bearzatti-Casagrande

TREVISO SUONA JAZZ DECOLLA CON UN SOLD OUT

Venerdì attesi Bebo Ferra e Paolino Dalla Porta


TREVISO - L'appuntamento inaugurale di  Treviso Suona Jazz segna già il primo sold out. Ad aprire la quarta edizione del festival, il duo composto da Francesco Bearzatti e Federico Casagrande che con il concereto di mercoledì sera a Palazzo Giacomelli, danno il via al tour di presentazione del loro nuovo progetto “Lost Songs”, appena uscito per Cam jazz.
Bearzatti, sassofonista, clarinettista e compositore, è un artista versatile, sessionman prezioso e leader di alcuni dei gruppi Europei più innovativi degli ultimi anni. Tra i numerosi riconoscimenti ricordiamo quello ricevuto nel 2011 dall’ Académie du Jazz Française come miglior musicista Europeo. "Amo suonare in duo, mi piace entrare in sintonia totale col partner musicale del momento, cercando di sviscerare il presente unico ed irripetibile. Questa piccola formazione è nata per poter suonare composizioni che raccontano momenti più intimi della mia vita. Per fare ciò, ho voluto al mio fianco Federico Casagrande, un chitarrista dal talento immenso, capace di volare alto come solo i grandi artisti sanno
fare".
Sempre mercoledì, musica in centro già dalle 19.00 all’ Abituè San Parisio con l’aperitivo e jazz dinner affidato al trio composto da Lino Brotto, Walter Lucherini, Daniele Vianello.
Gli appuntamenti del festival proseguiranno fino a domenica 3 giugno.
Venerdì 1 giugno nella Chiesa di San Gaetano dimensione poetica, energia e creatività saranno protagoniste con Bebo Ferra (chitarra classica) e Paolino Dalla Porta (contrabbasso).
Il giorno prima, giovedì 31 maggio, a TRA Cà dei Ricchi la serata sarà dedicata al più internazionale dei musicisti jazz italiani, con la proiezione del film “Enrico Rava. Note Necessarie”, non solo un film biografico, ma un viaggio nel mondo del jazz degli ultimi 50 anni.
Tutte le info e il programma completo sul sito www.trevisosuonajazz.it.