Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Quattro eventi in programma all'Abbazia di Nervesa e di Monastier

IL FESTIVAL DELLE ABBAZIE RICORDA LA BATTAGLIA DEL SOLSTIZIO

L'intervista al direttore artistico, Ricky Bizzarro


MONASTIER/NERVESA - Il festival “Concerti in Abbazia”, giunto al quindicesimo anno, dedica l'edizione 2018 ai cento anni della Battaglia del Solstizio, che dal 15 al 23 giugno del 1918 imperversò lungo tutta la linea del Piave, da Pieve di Soligo a Jesolo.

Molti i luoghi colpiti dagli scontri di un secolo fa: tra questi, Monastier di Treviso e Nervesa della Battaglia, che furono devastate dall'offensiva austriaca. Le abbazie di Sant'Eustachio a Nervesa e di Santa Maria del Pero a Monastier sono ancor oggi cicatrici evidenti di quei giorni strazianti.

Per questo motivo, l'edizione 2018 di “Concerti in Abbazia” si allarga e diventa idealmente il “Festival delle Abbazie”, andando a congiungere i due complessi architettonici di Monastier e Nervesa in un cartellone unico, con quattro eventi dedicati alla Memoria della Grande Guerra ed allestiti in questi monumenti primari del territorio.

L'introduzione di Nervesa nella manifestazione monestierese non è l'unica novità della XV edizione: non solo concerti quest'anno, ma anche teatro, letture ed illustrazioni dal vivo, anche se in ogni allestimento la componente musicale rimarrà di fondamentale importanza; inoltre, due spettacoli in particolare andranno in scena ad orari decisamente insoliti, ossia all'alba: sabato 16 giugno all'Abbazia di Sant'Eustachio a Nervesa “La Notte del Solstizio” inizierà alle 5:00, al termine di un'intera nottata dedicata alla cerimonia dell'Appello di tutti i caduti che riposano al Sacrario Militare del Montello; sabato 30 giugno alle 6:00 all'Abbazia di Santa Maria del Pero a Monastier, sotto il suggestivo portico dell'area restaurata dal conte Ninni Riva, assisteremo al concerto-evento “I Blues delle Alpi”, con canzoni di guerra e di montagna reinterpretate in chiave contemporanea da 8 grandi cantautori veneti; al termine di questi due spettacoli, le amministrazioni offriranno la colazione al pubblico; infine, proprio per onorare la Memoria dei Caduti, l'ingresso agli spettacoli non sarà più a pagamento ma con offerta libera e responsabile.

Immutati invece l'impegno di Arper – affermato brand internazionale di sedute, tavoli e complementi di arredo per la collettività, il lavoro e la casa, con sede proprio a Monastier – nel sostenere i tre spettacoli in scena all'Abbazia di Santa Maria del Pero a Monastier, di Park Villa Fiorita nell'offrire supporto logistico e di accoglienza alla manifestazione, e quello dell'associazione culturale Fiera Libre, che interpreta la direzione artistica ed organizzativa del Festival delle Abbazie.

“Concerti in Abbazia è una manifestazione nata 14 anni fa per dare nuova vita all'Abbazia dI Santa Maria del Pero, che è patrimonio fondante della comunità monastierese – racconta Paola Moro, sindaco di Monastier – l'Abbazia ha un valore storico straordinario, ed incredibile è la sua perfetta acustica: per questo motivo vi è nata una rassegna musicale, che per tanti anni ha ospitato grandi stelle del jazz internazionale, da Billy Cobham a Tania Maria, facendo conoscere Monastier al di fuori dei confini provinciali. Legare l'edizione 2018 al centenario della Battaglia del Solstizio ed all'Abbazia di Sant'Eustachio, invece, è stata una scelta inevitabile e profondamente giusta: quel giugno 1918 tra terrore e vittoria, distruzione e resurrezione rimarrà per sempre nell'anima di Monastier e Nervesa, e le abbazie sono qui a ricordarci ogni giorno la nostra Storia comune”.

“Il nostro Comune porta il nome della Battaglia, ma in realtà siamo il Paese della rinascita - precisa Paolo Zanatta, assessore alla cultura del Comune di Nervesa della Battaglia – Nervesa è Medaglia d'Oro al merito civile: il nostro centenario inizia proprio adesso, perché è nel 1918, a seguito della distruzione della città e del monastero, che i nostri profughi nervesani tornarono a casa e iniziarono a ricostruire. Noi siamo questo spirito, non la Guerra. Ed oggi, grazie al restauro del signor Giusti, Nervesa si riappropria del suo bene, della sua abbazia, per secoli straordinario cuore culturale della Marca. Qui Della Casa scrisse il Galateo, qui studiò Pietro Aretino. E ora, con il Festival delle Abbazie, si inaugura un luogo magnifico, che sarà la sede culturale di tutto il territorio per tanti, tanti anni a venire”.

Tutti gli spettacoli si terranno regolarmente anche in caso di pioggia, negli spazi al coperto delle due abbazie. Nella notte tra il 15 e 16 giugno, a partire dalla mezzanotte, il Comune di Nervesa della Battaglia ha predisposto un servizio di bus navetta gratuito per raggiungere l'Abbazia di Sant'Eustachio dal piazzale della chiesa.