Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paolo Gatto, padre di tre figli, era un pilota esperto

PRECIPITA CON IL PARAPENDIO, MORTO 54ENNE DI MONTEBELLUNA

Tradito da una raffica di vento, si schianta sul Pizzocco


SEREN DEL GRAPPA  - Con ogni probabilità a tradirlo è stata una raffica di vento improvvisa: nonostante fosse un pilota esperto, ha perso il controllo del suo parapendio schiantandosi sulle rocce del monte Pizzocco, nelle Vette Feltrine.
Ha trovato così la morte Paolo Gatto, 54 anni. Tecnico informatico, nativo di Caerano S. Marco, risiedeva a Montebelluna con la moglie ed era padre di tre figli.
L’allarme è stato lanciato, intorno alle 17.20, da un escursionista che si trovava nei pressi del Bivacco Palia, sempre sul Pizzocco, e ha notato la vela cadere. Gatto era decollato dal Monte Avena nel Bellunese per un volo tra le cime sfruttando le correnti ascensionali: l’incidente mentre era ormai sulla via del ritorno.
L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha localizzato il punto, a 1.400 metri, sulla sinistra orografica del sentiero che porta a Forcella Intrigos, e ha sbarcato a una certa distanza il tecnico di elisoccorso, calandolo con un verricello di una cinquantina di metri. Il soccorritore ha subito visto il corpo esanime del pilota e ha messo in sicurezza la vela ripiegandola, per poter far scendere il medico, che ha solamente potuto purtroppo constatare il decesso dell'uomo. In supporto alle operazioni sono stati elitrasportati due tecnici del Soccorso alpino di Feltre. Ricomposta, la salma è stata recuperata e trasportata a valle.