Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il direttore Ulss 2 Benazzi "Tra poco costretti ad assumere dall'estero"

CARENZA GINECOLOGI: CHIUSURA ALTERNATA A MONTEBELLUNA E CASTELFRANCO

La misura per permettere al personale di prendere ferie


Dal 2 luglio al 6 settembre i reparti di Ostetricia e Ginecologia degli Ospedali di Castelfranco e Montebelluna chiuderanno per periodi alternati. Questo per permettere al personale di usufruire delle tante ore di ferie arretrate.
Una misura che comporterà qualche disagio, soprattutto per le donne prossime al parto che dovranno organizzarsi per raggiungere il reparto di turno che non è detto sia quello più vicino.

Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca trevigiana spiega la situazione problematica delle unità operative di ostetricia e ginecologia che, a causa della carenza di medici, determineranno una chiusura alternata per le ferie in modo da permettere il giusto riposo al personale. Così il reparto di Castelfranco Veneto chiuderà dal 2 luglio al 5 agosto, mentre quello di Montebelluna chiuderà dal 6 agosto al 6 settembre.

“Al di là che questi reparti non chiuderanno mai dobbiamo chiederci chi ci curerà domani avendo un concreto problema di carenza di medici specialisti che non escono dalle nostre università che hanno il numero chiuso e che devono pretendere una riforma altrimenti saremo costretti a rivolgerci fuori dai confini nazionali – aggiunge il DG Benazzi – Ringrazio, intanto, davvero di cuore i nostri medici che stanno lavorando moltissimo. Proprio per garantire degli standard elevati di qualità e di sicurezza dobbiamo pensare alla necessità di farli riposare”.

Le chiusure estive non riguarderanno le pediatrie. Sarà, invece, garantito il trasporto per chi si presenterà comunque in un ospedale con il reparto chiuso nonostante che una informativa specifica raggiungerà tutte le donne in stato di gravidanza con scadenza nei mesi luglio e agosto.
I reparti di ostetricia ginecologia di Castelfranco Veneto e Montebelluna non chiuderanno mai perché sono servizi fondamentali per il territorio. Inoltre la Regione Veneto dal canto suo ha così a cuore il servizio che ha già autorizzato l’Ulss 2 Marca trevigiana per assumere ben dodici ginecologi. Il problema è che non si trovano in quanto viviamo una carenza cronica di specialisti”.

Ha concluso Benazzi durante la conferenza stampa di ieri indetta per fare chiarezza su alcune dinamiche in corso. Con il direttore generale dellUlss 2 Marca trevigiana, c’erano il primario di ginecologia Roberto Baccicchet, il vice sindaco di Montebelluna Elzo Severin, il consigliere regionale Nazzareno Gerolimetto, il direttore medico dì Montebelluna, Giuseppe Toffolon. A fare gli onori di casa il vice sindaco di Castelfranco Veneto, Gianfranco Giovine.