Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il reading del Premio Campiello ospite della Fondazione Benetton

"LA FATICA DI UN LAVORO": ROVEREDO PORTA LE STORIE DI MASTICA E SPUTA

Questa sera nella sede di Edizione srl, fronte Duomo di Treviso


TREVISO - Malattia, isolamento, solitudine, carcere, manicomio. Il mondo di Pino Roveredo in una raccolta di racconti lucidi, spietati, disarmanti. Mastica e Sputa è il titolo del libro, ispirato a un verso del grande Fabrizio De André. Un’esortazione ad accettare la realtà, farsene pioniere, e poi rigettala, per cercare qualcosa di meglio e continuare a sognare.
“Mastica e Sputa. La fatica di un lavoro” è il reading a due voci, con Pino
Roveredo, vincitore della 43 Edizione del Premio Campiello, e con l’attore
triestino Alessandro Mizzi, in programma questa sera alle ore 21 in Piazza delle Prigioni, dietro l’ex tribunale di Treviso (ora sede di Edizione srl), e organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche, in collaborazione con il Teatro del Pane.
Lo scrittore coglie i protagonisti di queste storie in momenti diversi delle loro vite e li ritrae, li ferma e li immobilizza in un istante per descriverceli, attentamente. Una donna che viene maltrattata dal marito, costretta a vivere le sue giornate nelle quattro mura di casa e sepolta nei suoi pensieri di disperazione, un ragazzo senza una lira, senza un lavoro, un posto nel mondo, che si sofferma davanti a una vetrina di dolci e li guarda senza sosta, come ipnotizzato da quello che non può avere. E poi una bimba che non ha più nessuno al mondo e osserva le pareti bianche e sporche dell’istituto per orfani in cui deve stare e si sente terribilmente sola. Qualcosa però spinge comunque questi personaggi alla vita, alla resistenza, alla speranza.
La speciale serata, che apre per la prima volta alla città la piazza delle Prigioni, sarà raccontata anche per immagini grazie alla collaborazione del Treviso Comic Book Festival. I fumettisti Paolo Antiga e Geremia Vinattieri seguiranno passo passo la narrazione dei racconti di Roveredo e tradurranno le loro emozioni in illustrazioni. Le opere realizzate potranno essere ammirate alla fine dell’evento.

Ingresso 8 euro.
Ridotto 5 euro riservato alle Cooperative sociali e alle Associazioni di solidarietà.