Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Con sč anche hashish, cocaina e 3.500 euro in contanti

MARKET DELLA DROGA VIAGGIANTE: 7 CHILI DI MARIJUANA NELL'AUTO

Due ventenni bloccati dalla Polizia sulla Treviso-Mare


TREVISO - Un vero supermarket ambulante della droga: nell’auto trasportavano oltre 7 chilogrammi di marijuana e 700 grammi di hashish, suddiviso in dodici panetti, più, in aggiunta, una cinquantina di grammi di cocaina. A gestirlo, tra le spiagge del litorale e la Marca, due ventenni. La Polizia di Treviso li ha arrestati sabato sera. Gli agenti della Squadra Mobile li tenevano d’occhio da tempo e, intorno alle 22.30, insieme ai colleghi delle Volanti, hanno deciso di far scattare il controllo lungo la strada Treviso - Mare, mentre i due ragazzi viaggiavano da Jesolo in direzione del capoluogo trevigiano.
Una volta aperto il bagagliaio, i poliziotti hanno trovato conferma dei loro sospetti, come spiega Claudio Di Paola, dirigente della Squadra Mobile della Questura di Treviso. Sotto uno dei tappetini della vettura i ragazzi nascondevano anche 3.510 euro in contanti, probabilmente la liquidità necessaria per acquistare ulteriore stupefacente. Una successiva perquisizione in casa di uno dei due ha consentito di trovare anche la cocaina e bilancini di precisione e un apparecchio per sigillare le bustine delle dosi.
In totale, la droga sequestrata ha un valore di mercato intorno ai 70mila euro.
Così sono scattate la manette ai polsi di Pietro Manente, classe 1998, di San Donà, ma residente a Jesolo e di Martino Pivato, trevigiano: quest’ultimo nonostante abbia un anno di meno del socio, è già al terzo arresto per reati legati allo spaccio.