Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Con sč anche hashish, cocaina e 3.500 euro in contanti

MARKET DELLA DROGA VIAGGIANTE: 7 CHILI DI MARIJUANA NELL'AUTO

Due ventenni bloccati dalla Polizia sulla Treviso-Mare


TREVISO - Un vero supermarket ambulante della droga: nell’auto trasportavano oltre 7 chilogrammi di marijuana e 700 grammi di hashish, suddiviso in dodici panetti, più, in aggiunta, una cinquantina di grammi di cocaina. A gestirlo, tra le spiagge del litorale e la Marca, due ventenni. La Polizia di Treviso li ha arrestati sabato sera. Gli agenti della Squadra Mobile li tenevano d’occhio da tempo e, intorno alle 22.30, insieme ai colleghi delle Volanti, hanno deciso di far scattare il controllo lungo la strada Treviso - Mare, mentre i due ragazzi viaggiavano da Jesolo in direzione del capoluogo trevigiano.
Una volta aperto il bagagliaio, i poliziotti hanno trovato conferma dei loro sospetti, come spiega Claudio Di Paola, dirigente della Squadra Mobile della Questura di Treviso. Sotto uno dei tappetini della vettura i ragazzi nascondevano anche 3.510 euro in contanti, probabilmente la liquidità necessaria per acquistare ulteriore stupefacente. Una successiva perquisizione in casa di uno dei due ha consentito di trovare anche la cocaina e bilancini di precisione e un apparecchio per sigillare le bustine delle dosi.
In totale, la droga sequestrata ha un valore di mercato intorno ai 70mila euro.
Così sono scattate la manette ai polsi di Pietro Manente, classe 1998, di San Donà, ma residente a Jesolo e di Martino Pivato, trevigiano: quest’ultimo nonostante abbia un anno di meno del socio, è già al terzo arresto per reati legati allo spaccio.