Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Trevigiano 45enne aveva lanciato un falso allarme

"HANNO SEQUESTRATO LA MIA FIDANZATA", MA È LUI A FINIRE IN MANETTE

Ubriaco, dà in escandescenze e aggredisce gli agenti


TREVISO - Ha chiamato il 113 sostenendo che la suo fidanzata fosse tenuta sequestrata in un appartamento. In realtà si era inventato tutto e, evidentemente ubriaco, si è scagliato contro i poliziotti, accorsi nel luogo indicato. Così a finire in manette è stato lui stesso.
Alle 7 di giovedì, la Volante ha risposto alla richiesta di un uomo, secondo il quale la sua compagna era trattenuta a forza in un’abitazione in via Piave. Giunti sul posto, però, gli agenti hanno trovato solo il soggetto stesso, un 45enne italiano, molto esagitato, che continuava ad urlare di forzare la serratura. Appurato in pochi minuti che la storia non stava in piedi e l’appartamento in questione era deserto, i poliziotti hanno cercato di calmare l’individuo. La sua reazione è stata ancora più violenta, cominciando a menare calci e testate. A quel punto è stato portato in Questura.
A suo carico sono emersi parecchi precedenti per comportamenti simili. Non solo pochi mesi fa era stato arrestato per aver sparato tre colpi di arma da fuoco contro un’altra persona. Per lui dunque, è scattato un nuovo arresto per resistenza a pubblico ufficiale, violenza e minaccia, oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni. Ora è in carcere, a disposizione della magistratura.