Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nativo di Capodistria, è stato dirigente alla Silver Caffè

COMPIE CENTO ANNI IL DECANO DEI MANAGER TREVIGIANI

Italo Vascon è nato il 30 luglio 1918


TREVISO - E’ il decano dei manager trevigiani. Lunedì Italo Vascon festeggia i suoi cento anni. E’ il socio più anziano dell’associazione di categoria Federmanager Treviso e Belluno, a cui è iscritto dal 1980.
Il dottor Vascon è nato a Capodistria il 30 luglio 1918 e all’età di 18 anni inizia un lungo periodo di leva (sei anni), prima al Comando della Marina Militare di La Spezia, poi al Commissariato Marina presso l’Arsenale di Venezia, dove viene trasferito per meriti sportivi nella vela, nel nuoto e nel canottaggio. Scappa da Capodistria, come esule, nel ’43 e si stabilisce a Venezia, dove si sposa (avrà due figli, Mario e Renato) e trova lavoro presso la Silver Caffè (poi Silea), in cui si occuperà come dirigente del settore amministrativo e commerciale. Con l’acquisizione dell’azienda da parte della famiglia Zanetti, si trasferisce prima a Conegliano nel 1960 e poi, dal 1970, nel nuovo stabilimento di Nervesa della Battaglia. Nel dicembre del 1982 va finalmente in pensione. A Italo Vascon e a tutta la sua famiglia gli auguri di Federmanager Treviso e Belluno.