Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nativo di Capodistria, è stato dirigente alla Silver Caffè

COMPIE CENTO ANNI IL DECANO DEI MANAGER TREVIGIANI

Italo Vascon è nato il 30 luglio 1918


TREVISO - E’ il decano dei manager trevigiani. Lunedì Italo Vascon festeggia i suoi cento anni. E’ il socio più anziano dell’associazione di categoria Federmanager Treviso e Belluno, a cui è iscritto dal 1980.
Il dottor Vascon è nato a Capodistria il 30 luglio 1918 e all’età di 18 anni inizia un lungo periodo di leva (sei anni), prima al Comando della Marina Militare di La Spezia, poi al Commissariato Marina presso l’Arsenale di Venezia, dove viene trasferito per meriti sportivi nella vela, nel nuoto e nel canottaggio. Scappa da Capodistria, come esule, nel ’43 e si stabilisce a Venezia, dove si sposa (avrà due figli, Mario e Renato) e trova lavoro presso la Silver Caffè (poi Silea), in cui si occuperà come dirigente del settore amministrativo e commerciale. Con l’acquisizione dell’azienda da parte della famiglia Zanetti, si trasferisce prima a Conegliano nel 1960 e poi, dal 1970, nel nuovo stabilimento di Nervesa della Battaglia. Nel dicembre del 1982 va finalmente in pensione. A Italo Vascon e a tutta la sua famiglia gli auguri di Federmanager Treviso e Belluno.