Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ex vice di Confindustria Veneto, si era immerso a Cortellazzo

L'IMPRENDITORE LUCIANO MIOTTO ANCORA DISPERSO IN MARE

Ricerche anche con un robot sottomarino


JESOLO - A tradirlo è stata la sua passione per le immersioni. Proseguono, ma finora purtroppo senza esito, le ricerche di Luciano Miotto: è entrato in azione anche un robot sottomarino per cercare il 59enne imprenditore, titolare della Imesa di Cessalto, disperso in mare da sabato pomeriggio. Miotto, sub esperto, stava effettuando un’immersione nel tratto antistante la foce del Piave, a Cortellazzo. Si era tuffato, a circa tre miglia dalla costa, insieme ad un altro sub, mentre un terza persona attendeva su una barca appoggio.
Secondo la ricostruzione effettuata dalla Guardia costiera di Venezia, intorno alle 16.20 Miotto poco dopo essersi immerso, è risalito in superficie, forse per un malore, si è tolto una pinna ed ha afferrato la scaletta per risalire in barca. Però, ha perso la presa e, girandosi su se stesso, è ricaduto in acqua. Galleggiando è andato alla deriva, allontanandosi dal natante.
Nel frattempo l’amico che era con lui, accortosi della sua assenza, è a sua volta risalito e la terza persona sulla barca ha lanciato l’allarme.
Le operazioni, coordinante dalla Capitaneria di porto veneziana, sono andate avanti fin oltre il tramonto, coinvolgendo mezzi e uomini, oltre che della guardia costiera anche dei vigili del fuoco e del servizio di salvamento della Riviera di Levante, con anche il supporto dell’elicottero prima della Guardia di Finanza e poi dei Vigili del fuoco, mentre altre unità hanno pattugliato anche la riva.
Le ricerche sono continuate, fin dall’alba successiva, per tutta la giornata di domenica, ma l’imprenditore non è stato ritrovato.
Miotto 59 anni, presidente di un’azienda specializzata nella produzione di grandi lavatrici industriali, è molto noto per essere stato vicepresidente di Unindustria Treviso e Confindustria Veneto, nonché numero due nazionale di Federmeccanica, l’associazione di Confindustria delle imprese metalmeccaniche.