Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ex vice di Confindustria Veneto, si era immerso a Cortellazzo

L'IMPRENDITORE LUCIANO MIOTTO ANCORA DISPERSO IN MARE

Ricerche anche con un robot sottomarino


JESOLO - A tradirlo è stata la sua passione per le immersioni. Proseguono, ma finora purtroppo senza esito, le ricerche di Luciano Miotto: è entrato in azione anche un robot sottomarino per cercare il 59enne imprenditore, titolare della Imesa di Cessalto, disperso in mare da sabato pomeriggio. Miotto, sub esperto, stava effettuando un’immersione nel tratto antistante la foce del Piave, a Cortellazzo. Si era tuffato, a circa tre miglia dalla costa, insieme ad un altro sub, mentre un terza persona attendeva su una barca appoggio.
Secondo la ricostruzione effettuata dalla Guardia costiera di Venezia, intorno alle 16.20 Miotto poco dopo essersi immerso, è risalito in superficie, forse per un malore, si è tolto una pinna ed ha afferrato la scaletta per risalire in barca. Però, ha perso la presa e, girandosi su se stesso, è ricaduto in acqua. Galleggiando è andato alla deriva, allontanandosi dal natante.
Nel frattempo l’amico che era con lui, accortosi della sua assenza, è a sua volta risalito e la terza persona sulla barca ha lanciato l’allarme.
Le operazioni, coordinante dalla Capitaneria di porto veneziana, sono andate avanti fin oltre il tramonto, coinvolgendo mezzi e uomini, oltre che della guardia costiera anche dei vigili del fuoco e del servizio di salvamento della Riviera di Levante, con anche il supporto dell’elicottero prima della Guardia di Finanza e poi dei Vigili del fuoco, mentre altre unità hanno pattugliato anche la riva.
Le ricerche sono continuate, fin dall’alba successiva, per tutta la giornata di domenica, ma l’imprenditore non è stato ritrovato.
Miotto 59 anni, presidente di un’azienda specializzata nella produzione di grandi lavatrici industriali, è molto noto per essere stato vicepresidente di Unindustria Treviso e Confindustria Veneto, nonché numero due nazionale di Federmeccanica, l’associazione di Confindustria delle imprese metalmeccaniche.