Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'industriale scomparso sabato durante un'immersione

RITROVATO IL CORPO SENZA VITA DI LUCIANO MIOTTO

Recuperato al largo di Cortellazzo dopo 4 giorni


JESOLO - Le ultime speranze sono svanite nel primo pomeriggio di oggi: il corpo di Luciano Miotto è stato ritrovato al largo di Cortellazzo, a circa tre miglia dalla costa e alla profondità di circa 20 metri.
Il ritrovamento è avvenuto alle 15 circa da parte dell’equipaggio di una delle imbarcazioni della Guardia Costiera di Jesolo (impiegato fin dalla mattina nelle operazioni di ricerca di superficie del disperso insieme ad altre unità del Comando di Venezia e della Guardia di Finanza) che avendo notato delle anomale bolle sulla superficie marina ha inizialmente monitorato il tratto di fondale con l’ecoscandaglio in dotazione individuando un possibile bersaglio.
Il successivo intervento dei Vigili del Fuoco con apparecchiatura specifica per l’ispezione e la scansione del fondale marino e con il personale del nucleo sommozzatori ha confermato l’individuazione del corpo, recuperato e trasportato poi al Comando dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Jesolo a disposizione dell’autorità giudiziaria per gli accertamenti per stabilire le cause del decesso.
L'imprenditore trevigiano, titolare della Imesa di Cessalto, azienda specializzata nella produzione di impianti per lavanderie industriali, era disperso in mare da sabato pomeriggio. Ingegnere, 59 anni, sposato, una figlia, era stato vicepresindente di Unindustria Treviso e di Confindustria Veneto, nonchè numero due nazionale di Federmeccanica.
Sabato intorno alla 16.20 stava compiendo delle immersioni, insieme ad un amico a circa 3 miglia dalla foce del Piave. Poco dopo essersi tuffato, forse avvertendo un malore, ha tentato di risalire sulla barca appoggio, dove si trovava la consorte, ma è ricaduto in acqua ed è stato visto andare alla deriva.
Le possibilità di ritrovarlo ancora vivo, magari aggrappato ad una boa, sono via via diventate sempre più esigue con il passare delle ore. Guardia Costiera, Vigili del fuoco per quattro giorni hanno battuto l'intera area del litorale dal Cavallino, a Jesolo fino ad Eraclea, utilizzando anche uno speciale sonar per scandagliare il fondale. Alla fine è arrivato la tragica conferma.
Lunedì sera il consiglio generale di Assindustria Venetocentro, la neonata associazione degli industriali di Treviso e Padova, in apertura della sua prima riunione dopo l'unificazione ha osservato un minuto di silenzio per ricordare il collega e in segno di rispetto ha annullato la cena prevista alla fine dell'incontro.