Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

La nostra intervista al professor Gerosa che ha eseguito l'intervento

RIVOLUZIONARIA OPERAZIONE AL CUORE SPERIMENTATA A PADOVA

Asportata una massa con una tecnica micro-invasiva


PADOVA - Un'operazione chirurgica rivoluzionaria. Innazitutto perché ha consentito di asportare dal muscolo cardiaco una massa di ben tre centimetri senza dover esporre il cuore della paziente. La nuova tecnica chirurgica micro-invasiva è stata sperimentata con successo all'ospedale di Padova dalla equipe del professor Gino Gerosa.
Secondo l'Azienda ospedaliera patavina si tratta di una soluzione mai attuata prima d'ora. La massa, nella parte sinistra del cuore, era stata scoperta grazie ad un ecocardiogramma che aveva diagnosticato la presenza di un'anomalia intraventricolare. La donna, 70enne, però era già stata sottoposta di recente ad un intervento a cuore aperto e non avrebbe potuto reggere una seconda operazione con le consuete tecniche cardiochirurgiche adottarre in casi simili.
La nuova procedura, per la quale - precisa l'ospedale padovano - è stata chiesta e ottenuta l'autorizzazione dal ministero della Salute, è stata eseguita a cuore battente, senza l'ausilio del bypass cardiopolmonare totale, senza aprire il cuore e con il minor numero di incisioni possibili. L'intervento è riuscito e la paziente ha avuto un rapido recupero.

Nel link l'intervista integrale al professor Gino Gerosa.