Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

La nostra intervista al professor Gerosa che ha eseguito l'intervento

RIVOLUZIONARIA OPERAZIONE AL CUORE SPERIMENTATA A PADOVA

Asportata una massa con una tecnica micro-invasiva


PADOVA - Un'operazione chirurgica rivoluzionaria. Innazitutto perché ha consentito di asportare dal muscolo cardiaco una massa di ben tre centimetri senza dover esporre il cuore della paziente. La nuova tecnica chirurgica micro-invasiva è stata sperimentata con successo all'ospedale di Padova dalla equipe del professor Gino Gerosa.
Secondo l'Azienda ospedaliera patavina si tratta di una soluzione mai attuata prima d'ora. La massa, nella parte sinistra del cuore, era stata scoperta grazie ad un ecocardiogramma che aveva diagnosticato la presenza di un'anomalia intraventricolare. La donna, 70enne, però era già stata sottoposta di recente ad un intervento a cuore aperto e non avrebbe potuto reggere una seconda operazione con le consuete tecniche cardiochirurgiche adottarre in casi simili.
La nuova procedura, per la quale - precisa l'ospedale padovano - è stata chiesta e ottenuta l'autorizzazione dal ministero della Salute, è stata eseguita a cuore battente, senza l'ausilio del bypass cardiopolmonare totale, senza aprire il cuore e con il minor numero di incisioni possibili. L'intervento è riuscito e la paziente ha avuto un rapido recupero.

Nel link l'intervista integrale al professor Gino Gerosa.