Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le vittime sono due veneziani di 69 anni

SCONTRO TRA BARCHE IN LAGUNA, DUE MORTI E 4 FERITI

Barchino di pescatori investito da un motoscafo


VENEZIA - Due barche si sono scontrate ieri notte, nella Laguna di Venezia: due morti e quattro feriti il tragico bilancio dell’incidente. Le vittime sono Renzo Rossi e Natalino Gavagnin, veneziani, entrambi di 69 anni. Secondo una prima ricostruzione, intorno alle 23.30, il barchino su cui i due stavano pescando, fermo nel canale di San Nicolò di Lido, di fronte al forte Sant’Andrea, sarebbe stato investito da un motoscafo. A bordo di quest’ultimo, c’erano quattro giovani, due ragazzi e due ragazzi, tutti tra i 20 e i 25 anni, pure loro di Venezia. L’impatto è stato violentissimo. Scattato l’allarme, sul posto in pochi minuti sono giunti i Vigili del fuoco, il Suem e le unità della Capitaneria di Porto. Uno dei due pescatori, Rossi, è stato recuperato subito e trasportato in gravissime condizioni all’ospedale San Giovanni e Paolo, dove però è giunto ormai privo di vita.
Il corpo del secondo, a sua volta morto, è stato ritrovato solo quasi due ore dopo, all’1.25, davanti alla darsena di Sant’Elena, vicino al collegio navale Morosini.
I quattro occupanti della barca investitrice sono stati portati al Pronto soccorso con lievi feriti e dimessi dopo poco. Sottoposti all’alcoltest, sono risultati negativi, ma il loro motoscafo, secondo le prime risultanze, viaggiava ad alta velocità e con le luci spente. Così come anche l’altro natante non avrebbe avuto le luci accese. Le imbarcazioni sono state poste sotto sequestro e toccherà ora alle indagini, coordinate dal sostituto procuratore Giovanni Zorzi chiarire la dinamica dell’accaduto e accertare le responsabilità.