Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le vittime sono due veneziani di 69 anni

SCONTRO TRA BARCHE IN LAGUNA, DUE MORTI E 4 FERITI

Barchino di pescatori investito da un motoscafo


VENEZIA - Due barche si sono scontrate ieri notte, nella Laguna di Venezia: due morti e quattro feriti il tragico bilancio dell’incidente. Le vittime sono Renzo Rossi e Natalino Gavagnin, veneziani, entrambi di 69 anni. Secondo una prima ricostruzione, intorno alle 23.30, il barchino su cui i due stavano pescando, fermo nel canale di San Nicolò di Lido, di fronte al forte Sant’Andrea, sarebbe stato investito da un motoscafo. A bordo di quest’ultimo, c’erano quattro giovani, due ragazzi e due ragazzi, tutti tra i 20 e i 25 anni, pure loro di Venezia. L’impatto è stato violentissimo. Scattato l’allarme, sul posto in pochi minuti sono giunti i Vigili del fuoco, il Suem e le unità della Capitaneria di Porto. Uno dei due pescatori, Rossi, è stato recuperato subito e trasportato in gravissime condizioni all’ospedale San Giovanni e Paolo, dove però è giunto ormai privo di vita.
Il corpo del secondo, a sua volta morto, è stato ritrovato solo quasi due ore dopo, all’1.25, davanti alla darsena di Sant’Elena, vicino al collegio navale Morosini.
I quattro occupanti della barca investitrice sono stati portati al Pronto soccorso con lievi feriti e dimessi dopo poco. Sottoposti all’alcoltest, sono risultati negativi, ma il loro motoscafo, secondo le prime risultanze, viaggiava ad alta velocità e con le luci spente. Così come anche l’altro natante non avrebbe avuto le luci accese. Le imbarcazioni sono state poste sotto sequestro e toccherà ora alle indagini, coordinate dal sostituto procuratore Giovanni Zorzi chiarire la dinamica dell’accaduto e accertare le responsabilità.