Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dietro il delitto forse un movente passionale

AGGUATO NELLA NOTTE AD ODERZO, FERITO UN 40ENNE ALBANESE

L'aggressore gli ha sparato alla schiena


ODERZO - L’ha atteso e gli ha sparato alla schiena. Un vero e proprio agguato quello avvenuto nella notte tra venerdì e sabato ad Oderzo. La vittima è un 40enne di origini albanesi, dipendente di una società esterna che si occupa dei servizi di sicurezza al Casinò di Venezia: verso le 3.30, mentre rincasava dopo il turno di lavoro, qualcuno gli si è avvicinato è ha fatto fuoco contro di lui alle sue spalle. L’uomo si è accasciato a terra e l’aggressore, forse credendolo morto, è fuggito. Il 40enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per estrargli un proiettile conficcato nella scapola. Non sarebbe in pericolo di vita. I Carabinieri, che indagano sull’episodio, pur non escludendo alcuna pista, al momento sembrano propendere per un movente di tipo passionale: secondo gli elementi raccolti, infatti, l’immigrato sarebbe da poco uscito da una relazione sentimentale alquanto burrascosa.