Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/257: AL PLAYERS CHAMPIONSHIP TRIONFA RORY MCILROY

In Florida il torneo considerato il "quinto major"


FLORIDA - È questo il torneo tra i più attesi del PGA Tour, considerato quasi un quinto major. L’evento ha il montepremi più alto al mondo, ben 12,5 milioni di dollari, con prima moneta di 2.250.000. Oltre a questi, sono in palio 600 punti per la FedEx Cup, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

30enne di Trevignano non potrà entrare alle partite per un anno

ASSALTO AI TIFOSI AVVERSARI, DASPO ALL'ULTRAS DEL BASKET

Voleva prendere a cinghiate i supporter di Trieste


TREVISO - Non solo calcio, il daspo ora colpisce anche gli ultras del basket. Nei giorni scorsi il Questore di Treviso, Maurizio Dalle Mura, ha emesso il provvedimento di divieto di accesso alle manifestazioni sportive nei confronti di un tifoso trentenne della De Longhi Treviso Basket. Il giovane, residente a Trevignano, non potrà dunque assistere alle partite della squadra per un anno.
Lo scorso primo giugno, al termine di gara 3 della semifinale play-off tra la De Longhi Treviso e l’Alma Trieste, al Palaverde di Villorba, il sedicente tifoso, a petto nudo e brandendo la cintura dei pantaloni e urlando minacce, aveva tentato più volte di forzare il cordone di sicurezza formato dal personale in servizio di ordine pubblico, per scontrarsi con gli ultras triestini.
Tutto immortalato dalle telecamere interne del Palaverde: il sistema di videosorveglianza del palasport, infatti, è stato di recente rimodernato proprio su input della Questura. E proprio le immagini sono state alla base dell’attività di indagine della Digos trevigiana, permettendo alla Divisione Anticrimine della Questura di Treviso di ricostruire compiutamente i fatti, ed attribuire precise responsabilità in capo all’esagitato supporter.