Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/268: L'U. S. OPEN METTE IN PALIO LA LEADERSHIP MONDIALE

Trionfa Gary Woodland, a Molinari non riesce la rimonta


PEBBLE BEACH (USA) - È il terzo major stagionale americano, ha luogo a Pebble Beach Golf Links in California, una delle maggiori sedi di Golf nel mondo. Sono due gli azzurri a disputare questo importante torneo. Francesco Molinari è affiancato da Renato Paratore, il giovane romano che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, ignora i divieti, litigando con gli operai

SEMINA IL PANICO NEL CANTIERE SULLA PONTEBBANA, ARRESTATO 45ENNE

Bloccato dalla Polizia: era ubriaco ed evaso dai domiciliari


CONEGLIANO - Era entrato con la sua auto nel cantiere per il rifacimento dell’asfalto della Pontebbana a Conegliano e, quando gli operai, gli hanno detto di fermarsi, è andato su tutte le furie.
Un 45enne di Santa Lucia di Piave, di professione autotrasportatore, è stato arrestato dalla Polizia. L’uomo lunedì pomeriggio ha ignorato i divieti di accesso, rischiando di travolgere gli addetti e, ai richiami di questi ultimi, è scoppiata una lite. Ad avvertire il 113 che la discussione stava sempre più degenerando, gli avventori di un vicino bar.
Gli agenti del commissariato coneglianese, giunti sul posto in pochi minuti, dopo aver riportato la calma tra i presenti, hanno sottoposto ad accertamenti l’automobilista, nonostante costui avesse cercato in tutti i modi di opporsi, sia a parole sia fisicamente. La sua posizione si è immediatamente complicata: innanzitutto è risultato che il soggetto, con svariati precedenti a carico per reati riguardanti il codice della strada, era evaso dagli arresti domiciliari dove stava scontando una condanna fino al 2019. Non solo, l’uomo era anche in evidente stato di ubriachezza. A questo punto, i poliziotti hanno arrestato il 45enne per evasione, resistenza a pubblico ufficiale, violenza e minaccia, guida in stato di ebbrezza alcolica e rifiuto di sottoporsi all’accertamento: il giudice, nell’udienza per direttissima, ha confermato l’arresto nel carcere di Treviso.