Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ma Pozza (Cciaa) avverte: "Rischio frenata a causa dei dazi"

IL MANIFATTURIERO DELLA MARCA TORNA A CORRERE

A giugno la produzione cresce più della media veneta


TREVISO - In provincia di Treviso, nel secondo trimestre 2018, la produzione manifatturiera ritorna ad accelerare al +5,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una performance superiore al più 4% della media regionale, e senza particolari differenze tra aziende sopra o sotto i 50 addetti.
Quanto al fatturato, appare più che lusinghiero l’aumento del 6,4%, sostenuta dalle vendite all’estero. Situazione alimentata anche da una buona raccolta ordini, tanto dai mercati esteri (più 8,5% su base tendenziale), quanto dal mercato interno (più 5,8%, sempre su base tendenziale).
Si accorcia lievemente anche l’orizzonte di produzione assicurato dal portafogli ordini: passa da 51 a 47 giorni (dal I al II trimestre 2018), ma accade fisiologicamente nel periodo in esame, a ridosso della pausa estiva. Un anno fa la “lunghezza media” del portafoglio ordini era di 43 giorni assicurati di produzione.
Il presidente della Camera di commercio di Treviso e Belluno, Mario Pozza, però, non nasconde qualche preoccupazione per le ripercussioni delle guerre dei dazi tra Usa e Cina. “Sarà da vedere in autunno la tenuta del ciclo congiunturale – conferma -. E’ abbastanza realistico immaginare quanto meno un rallentamento della crescita: in questa direzione gli indicatori anticipatori su base nazionale già a luglio evidenziano una diminuzione degli acquisti, soprattutto per le industrie che lavorano sui beni intermedi”.