Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ma Pozza (Cciaa) avverte: "Rischio frenata a causa dei dazi"

IL MANIFATTURIERO DELLA MARCA TORNA A CORRERE

A giugno la produzione cresce più della media veneta


TREVISO - In provincia di Treviso, nel secondo trimestre 2018, la produzione manifatturiera ritorna ad accelerare al +5,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una performance superiore al più 4% della media regionale, e senza particolari differenze tra aziende sopra o sotto i 50 addetti.
Quanto al fatturato, appare più che lusinghiero l’aumento del 6,4%, sostenuta dalle vendite all’estero. Situazione alimentata anche da una buona raccolta ordini, tanto dai mercati esteri (più 8,5% su base tendenziale), quanto dal mercato interno (più 5,8%, sempre su base tendenziale).
Si accorcia lievemente anche l’orizzonte di produzione assicurato dal portafogli ordini: passa da 51 a 47 giorni (dal I al II trimestre 2018), ma accade fisiologicamente nel periodo in esame, a ridosso della pausa estiva. Un anno fa la “lunghezza media” del portafoglio ordini era di 43 giorni assicurati di produzione.
Il presidente della Camera di commercio di Treviso e Belluno, Mario Pozza, però, non nasconde qualche preoccupazione per le ripercussioni delle guerre dei dazi tra Usa e Cina. “Sarà da vedere in autunno la tenuta del ciclo congiunturale – conferma -. E’ abbastanza realistico immaginare quanto meno un rallentamento della crescita: in questa direzione gli indicatori anticipatori su base nazionale già a luglio evidenziano una diminuzione degli acquisti, soprattutto per le industrie che lavorano sui beni intermedi”.