Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'agguato a Oderzo lo scorso 4 agosto

SPARA AL RIVALE, ALBANESE ARRESTATO

L'aggressore accusato di tentato omicidio


ODERZO - E' stato fermato dai carabinieri di Treviso l'uomo che il 4 agosto scorso ha sparato, ferendolo alla schiena, ad un addetto alla sicurezza di una società che lavora per l'aeroporto di Venezia. E' un albanese, connazionale della vittima. Il movente è legato alla gelosia nei confronti di una donna. L'uomo è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria e nelle prossime ore verrà interrogato. L'agguato era scattato alle 3 e ezza di notte nei pressi della stazione ferroviaria di Oderzo. L'addetto alla sicurezza venne colpito da un proiettile alla schiena mentre stava rincasando. Ricoverato al Cà Foncello di Treviso si salvò miracolosamente dopo un'operazione chirurgica. La pista passionale fu una delle prime ad essere seguita dagli investigatori.