Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/304: IN MESSICO SI INAUGURA IL WGC 2020

All'ultimo giro Parick Reed mette in riga DeChambeau e McIlroy


NAUPALCAN (MEX) - È da questa partita, che prende il via la serie delle quattro gare World Golf Championships (WGC), il mini circuito che per importanza viene subito dopo i Major. Nato nel 1999, il WGC ha piantato bandiera in varie nazioni, trovando alfine sede a Dorai in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/303: ADAM SCOTT RE DEL GENESIS INVITATIONAL

Chicco Molinari ancora non si ritrova: fuori al taglio


CALIFORNIA - Parterre delle grandi occasioni per questo Genesis Invitational, il 94°, che ha sempre destato un forte interesse, Quest’anno è ancor più appassionante, per il montepremi più alto, 9.300.000 dollari, quasi 2.000.000 in più rispetto al precedente....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/302: FRATELLO E SORELLA IN GARA NELLO STESSO TORNEO

All'Isps Handa Open in Australia in contemporanea field maschile e femminile


AUSTRALIA - Siamo al terzo torneo stagionale del Ladies PGA Tour: l'Isps Handa Vic Open realizzato in collaborazione con Australian Ladies Professional Golf, in programma sui due percorsi del 13th Beach Golf Links (Beach Course, e Creek Course), in Australia. a Geelong nello Stato del Victoria. In...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dieci contratti per disoccupati e persone svantaggiate

QUATTRO COMUNI UNITI PER IL LAVORO SOCIALMENTE UTILE

A Ponte di Piave, Salgareda, Cimadolmo e S. Polo


PONTE DI PIAVE - Quattro comuni uniti per offrire opportunità di lavoro a disoccupati e persone svantaggiate. Ponte di Piave, Salgareda, Cimadolmo e San Polo di Piave avvieranno un progetto congiunto che consentirà a dieci soggetti, prima, di frequentare un corso di formazione e, poi, di essere assunti con un contratto tempo determinato di sei mesi, per venti ore settimanali, in un’attività di pubblica utilità.
L’iniziativa, finanziata tramite fondi europei e giunta alla seconda edizione, verrà attuata, in concreto, dalla Cooperativa sociale Insieme si può. I beneficiari, selezionati tramite bandi comunali, saranno disoccupati di lunga durata di età superiore ai trent’anni, persone in stato di vulnerabilità in carico ai Servizi Sociali e persone con disabilità. Verranno utilizzati nei servizi bibliotecari, nel riordino degli archivi, nella valorizzazione, custodia e promozione dei beni culturali e artistici, nella manutenzione del verde, nell’abbellimento urbano e nella vigilanza di impianti, attrezzature sportive, centri di aggregazione sociale e luoghi pubblici. In particolare, tre ciascuno saranno in servizio rispettivamente a Ponte di Piave e Salgareda, i restanti quattro equamente divisi tra Cimadolmo e S. Polo.
Soddisfatti i sindaci: “Il fine ultimo – confermano - è di ampliare la gamma di servizi offerti alla collettività, creando nel contempo alle persone direttamente impegnate, non solo un’opportunità di impiego retribuito, pure se temporaneo, ma anche di accompagnamento al reinserimento nel mercato del lavoro".