Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLONE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dieci contratti per disoccupati e persone svantaggiate

QUATTRO COMUNI UNITI PER IL LAVORO SOCIALMENTE UTILE

A Ponte di Piave, Salgareda, Cimadolmo e S. Polo


PONTE DI PIAVE - Quattro comuni uniti per offrire opportunità di lavoro a disoccupati e persone svantaggiate. Ponte di Piave, Salgareda, Cimadolmo e San Polo di Piave avvieranno un progetto congiunto che consentirà a dieci soggetti, prima, di frequentare un corso di formazione e, poi, di essere assunti con un contratto tempo determinato di sei mesi, per venti ore settimanali, in un’attività di pubblica utilità.
L’iniziativa, finanziata tramite fondi europei e giunta alla seconda edizione, verrà attuata, in concreto, dalla Cooperativa sociale Insieme si può. I beneficiari, selezionati tramite bandi comunali, saranno disoccupati di lunga durata di età superiore ai trent’anni, persone in stato di vulnerabilità in carico ai Servizi Sociali e persone con disabilità. Verranno utilizzati nei servizi bibliotecari, nel riordino degli archivi, nella valorizzazione, custodia e promozione dei beni culturali e artistici, nella manutenzione del verde, nell’abbellimento urbano e nella vigilanza di impianti, attrezzature sportive, centri di aggregazione sociale e luoghi pubblici. In particolare, tre ciascuno saranno in servizio rispettivamente a Ponte di Piave e Salgareda, i restanti quattro equamente divisi tra Cimadolmo e S. Polo.
Soddisfatti i sindaci: “Il fine ultimo – confermano - è di ampliare la gamma di servizi offerti alla collettività, creando nel contempo alle persone direttamente impegnate, non solo un’opportunità di impiego retribuito, pure se temporaneo, ma anche di accompagnamento al reinserimento nel mercato del lavoro".