Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Madre 27enne, era minacciata e perseguitata dall'ex, un 31enne albanese

DONNA DENUNCIA IL MARITO VIOLENTO: ARRESTATO

Da inizio anno, 12 i provvedimenti emessi dalla Questura


Ancora un caso di violenza all’interno delle mura domestiche. Una storia, questa, che per fortuna vede rompere il silenzio della vittima che ha trovato il coraggio di denunciare le aggressioni, fisiche e psicologiche, le persecuzioni e le minacce di morte subite dal marito, al momento detenuto in custodia cautelare al Carcere di Santa Bona. Lei, appena 27 anni, sposata con un ragazzo di 31 anni di nazionalità albanese con cui ha avuto dei figli, decide di separarsi per proteggere sè stessa e i piccoli da quell’uomo sempre più spesso violento. Ma l’incubo continua. Le reiterate minacce di morte e gli atti persecutori spingono la donna a presentarsi in Questura per denunciare l’uomo.
L’emissione della misura – scrive in una nota la Questura - è stata giustificata dalla gravità degli elementi raccolti e al fine tutelare l’incolumità personale della parte offesa e dei suoi figli minori. Dall’inizio dell’anno il Questore di Treviso ha emesso ben 12 provvedimenti di ammonimento per atti persecutori e per condotte di violenza domestica. Cresce l’attenzione verso questo genere di crimini, ma anche le stesse donne, vittime di questi odiosi reati, devono farsi avanti e trovare il coraggio di fare denuncia.