Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Madre 27enne, era minacciata e perseguitata dall'ex, un 31enne albanese

DONNA DENUNCIA IL MARITO VIOLENTO: ARRESTATO

Da inizio anno, 12 i provvedimenti emessi dalla Questura


Ancora un caso di violenza all’interno delle mura domestiche. Una storia, questa, che per fortuna vede rompere il silenzio della vittima che ha trovato il coraggio di denunciare le aggressioni, fisiche e psicologiche, le persecuzioni e le minacce di morte subite dal marito, al momento detenuto in custodia cautelare al Carcere di Santa Bona. Lei, appena 27 anni, sposata con un ragazzo di 31 anni di nazionalità albanese con cui ha avuto dei figli, decide di separarsi per proteggere sè stessa e i piccoli da quell’uomo sempre più spesso violento. Ma l’incubo continua. Le reiterate minacce di morte e gli atti persecutori spingono la donna a presentarsi in Questura per denunciare l’uomo.
L’emissione della misura – scrive in una nota la Questura - è stata giustificata dalla gravità degli elementi raccolti e al fine tutelare l’incolumità personale della parte offesa e dei suoi figli minori. Dall’inizio dell’anno il Questore di Treviso ha emesso ben 12 provvedimenti di ammonimento per atti persecutori e per condotte di violenza domestica. Cresce l’attenzione verso questo genere di crimini, ma anche le stesse donne, vittime di questi odiosi reati, devono farsi avanti e trovare il coraggio di fare denuncia.