Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŲ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIŲ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Doppia ricorrenza per la storica Cantina che compie 150 anni dalla fondazione

BUON COMPLEANNO ANTONIO CARPENČ: 180 ANNI FA NAQUE IL PADRE DEL PROSECCO

A settembre verrā presentata la selezione "1924 Prosecco"


Oggi, 17 Agosto, ricorre il 180° Anniversario della nascita di Antonio Carpenè, Fondatore dell’Impresa Carpenè Malvolti nonché “Padre” del Prosecco.
Un’altra data storica per la cantina trevigiana che quest’anno celebra i 150 anni dalla fondazione.
Nato a Brugnera di Sacile il 17 Agosto 1838 da Bernardo Carpenè e Daria Zuliani, il Fondatore della Carpenè Malvolti è passato alla storia come una delle menti più illuminate e visionarie del XIX° secolo in ambito scientifico ed imprenditoriale nonché quale autore dei più autorevoli manuali e pubblicazioni sull’Enologia e sulla Viticoltura.
Ad Antonio Carpenè va certamente ascritto il merito di aver trasformato un vitigno quale la Glera nel più innovativo e performante Vino Spumante Italiano su scala internazionale, le cui benefiche ricadute economiche, culturali e sociali oggi più di sempre lo attestano.
Ed Antonio Carpenè fu anche un grande "Uomo di Scienza", che ha dedicato interamente la sua vita agli studi scientifici, alla ricerca empirica ed alle sperimentazioni tecniche sempre più innovative nel continuo intento di voler contribuire allo sviluppo della Viticoltura e dell'Enologia.
Fu così che nel 1868 vennero gettate le basi di quella che – nascendo prima come la "Società Enologica Trevigiana" – rendono l'odierna Carpenè Malvolti la più longeva Casa Spumantistica Italiana, da cinque Generazioni sempre in mano alla medesima Famiglia.
Il Prosecco,oggi è divenuto la prima realtà della Spumantistica a livello mondiale. Nel 1853 la Provincia di Treviso contava solo 1 vigneto nel teritorio. Oggi i terreni vitati occupano una superficie pari a circa 30.000 ettari, dalle cui uve si producono attualmente 92 milioni di bottiglie del Prosecco Superiore D.O.C.G. e 450 milioni di bottiglie del Prosecco D.O.C.. 
Per brindare a questa doppia storica ricorrenza, la Cantina 1868 della Carpenè Malvolti nel prossimo mese di Settembre presenterà al Mercato la selezione unica e prima del "1924 Prosecco", che rappresenta una particolare declinazione del Prosecco Superiore D.O.C.G. con cui la Famiglia Carpenè intende celebrare, contestualmente al 150° Anniversario dalla fondazione dell'Impresa, il "180° Compleanno" del Fondatore Antonio Carpenè.