Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il progetto, che compie 10 anni, ha visto molti "suoi" corti premiati a festival e rassegne

KINOCCHIO: DA WORKSHOP A MODELLO DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA

Quest'anno tra i docenti Paola Randi e Cristiano Travaglioli


PADOVA - Nato come esperienza didattica per giovani filmmaker, è diventato in dieci anni un esempio di come si può realizzare, con poco budjet, una produzione di livello, in grado di partecipare a festival e rassegne nazionali e internazionali. E’ il regista e montatore Marco Fantacuzzi a dar vita nel 2008 al progetto “Kinocchio – Il cinema in movimento”.

L’idea è quella di avvicinare giovani talenti al mestiere della produzione cinematografica italiana, offrendo la possibilità di lavorare in sinergia con maestri del cinema. Nasce così il laboratorio di 10-12 giorni dove cortometraggi e documentari prendono vita, dalla scrittura alle riprese al montaggio.

Quest’anno la full immesion è prevista dal 6 al 16 settembre a Padova. Le iscrizioni sono aperte fino al 26 agosto. Tra i docenti Paola Randi, regista di "Tito e gli alieni", e Cristiano Travaglioli, montatore de "La grande bellezza" e vincitore del David di Donatello per "Anime Nere".
Previste anche alcune proiezioni aperte al pubblico di film realizzati dai docenti ospiti di questa edizione. 

Il burattino con la testa a forma di macchina da presa, scelto come simbolo per Kinocchio, ha visto nascere corti come "Vivo e Veneto" (2014) che ha vinto tredici premi e "Articolo 4" (2014) che è stato candidato ai Globo d’Oro come miglior cortometraggio e ha vinto il premio come miglior attore, consegnato a Valerio Mazzucato al Fabriano Film Festival.

Per informazioni ed iscrizioni www.kinocchio.com