Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Secondo il governatore occorreva subito una presa di posizione che non c'č stata

CROLLO PONTE, ZAIA: "SITUAZIONE GESTITA MALE DA BENETTON"

La prioritā in Regione č la sistemazione del Ponte di Vidor


VENEZIA."Una situazione gestita male dalla famiglia Benetton, perchè occorreva subito una presa di posizione. Però è bene e fondamentale chiarire fino in fondo le cause del crollo e le relative responsabilità. I cittadini hanno diritto di capire cosa è accaduto". Luca Zaia interviene sul dibattito dopo il crollo di Genova e punta il dito contro la famiglia di industriali di Ponzano, ma risponde anche al ministro DaniloToninelli che vorrebbe privatizzare le autostrade spiegando che con le attuali regole per lo stato sarebbe un suicidio.

Le infrastrutture, i ponti ed i cavalcavia delle rete regionale sono sicuri. Luca Zaia snocciola numeri e cifre: come i 15 milioni di euro dati a Veneto strade per le manutenzioni ma poi indica anche una priorità: la sistemazione emessa in sicurezza del Ponte sul Piave a Vidor. Lavori per i quali sono necessari fondi statali.

Altro tema affrontato quello della Pedemontana e della questione sicurezza. Tra dieci giorni arriverà il ministro Matteo Salvini per firmare il rinnovo del protocollo in materia di trasparenza e legalità. Una presenza che di fatto è il placet per finire un'opera aspramente contestata, ma sulla quale i protocolli relativi ai controlli e ai monitoraggi dello stato di salute erano stati decisi in tempi non sospetti, prima del disastro in Liguria.