Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dal 23 al 26 agosto 11 compagnie internazionali nell'altopiano vicentino

CUCUFESTIVAL: A ROANA L'ARTE DI STRADA INCONTRA IL BOSCO

L'intervista al direttore artistico Marco Caldiron, di Carichi Sospesi


ROANA - Dal 23 al 26 agosto, Roana (VI) e le sue frazioni si animeranno con la nuova edizione dello storico cuCufestival per quattro giornate ricche di spettacoli itineranti in sei location dell’Altopiano vicentino con undici artisti che delizieranno il pubblico con la loro arte di strada.
Il festival, che fa parte della rete U.F.B. (United for Busking), sarà anche quest’anno sotto la direzione artistica di Marco Caldiron, dell’associazione culturale Carichi Sospesi di Padova.
Tra i luoghi deputati per la manifestazione la piazza centrale di Treschè Conca, il PalaCiclamino di Cesuna, Piazza San Marco a Canove, Camporovere, il Parco Selvart di Mezzaselva e Roana, con la chiusura dell’evento in Piazza Santa Giustina.
L’apertura di giovedì 23 è affidata al collettivo artistico spagnolo Odé Zulé che presenterà il nuovo spettacolo musicale Bohemios de Pocas Luces, un mix tra classici e canzoni originali che richiamano le musiche folkloristiche spagnole.
Per il circo avremo la compagnia Clap Clap Circo che si esibirà con Gulp, un coinvolgente e divertente spettacolo di circo-teatro a base di giocoleria, magia e hula hoop e, dalla Svizzera, la compagnia Compagnia Baccalà con Pss Pss, performance vincitrice di ben 12 premi internazionali.
The strings of music sarà lo spettacolo della compagnia greca Antamapantahou: una divertente serie di quadri musicali, eseguiti da 11 marionette di legno e cartapesta e da attori/marionettisti.
Lost in Translation Circus, una delle compagnie di punta del circo contemporaneo inglese, presenterà il suo spettacolo di acrobatica, circo e danza.

Dal Giappone arriveranno i Witty Look, con la loro performance che rappresenta il mondo dei cartoni animati attraverso abilità acrobatiche di alto livello.
Immancabile lo spettacolo di fuoco visivo e scenico: gli IgniFeri presenteranno la loro performance vulcanica!
L’italiano Mario Levis, in Hanger?, animerà oggetti di uso comune dando vita a un delizioso spettacolo di clownerie e Lea Legrand interpreterà la performance acrobatica La Chute.
La grande novità di quest’anno riguarda gli attori del Silence Teatre, che prenderanno possesso del bosco, al tramonto, nella suggestiva località di Selvart, con il loro spettacolo itinerante, sotto forma di angeli, offrendo al pubblico la possibilità di assaporare la straniante bellezza del sogno.
Infine, un atteso contributo dalla Francia: la Compagnie Les Têtes Bêches, in prima assoluta in Italia.