Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Campioni di basket a Monastier per le visite mediche

REYER, PROVE DI SFORZO E DI "DOLCEZZA"

A salutarli anche due mini tifosi di 3 e 5 anni


MONASTIER. Parte il campionato di basket e iniziano anche le visite idoneità per i giocatori dell’ Umana Reyer Venezia.
Lunedì pomeriggio e martedì mattina (20 e 21 agosto) dieci giocatori della squadra campione d’italia sono andati alla casa di cura “Giovanni XXIII” di Monastier dove hanno effettuato le visite di idoneità sportiva. Radiografie, elettrocardiogramma sotto sforzo, visita cardiologica con il primario del reparto di medicina sportiva il dottor Totò Giujusa, lo stesso che la settimana scorsa aveva visitato le ragazze della nazionale femminile senior di Basket.
Ad attendere i giocatori questa volta però, una sorpresa, anzi due. Greta 3 anni e Elia 5 anni che per l’occasione hanno indossato la loro maglietta del cuore, quella della Reyer. Tra una visita e l’altra dei propri beniamini non sono mancati i selfie e anche qualche stretta di mano. Ancora una volta i giocatori della Reyer dimostrano il grande attaccamento per i propri tifosi e la profonda sensibilità verso le nuove generazioni. “Sono ragazzi molto determinati e anche molto coraggiosi – ha detto Gabriele Geretto Amministratore Delegato della casa di Cura che ha dato loro il benvenuto - Da ex sportivo so cosa vuol dire rimanere fermi per un infortunio.
Alcuni di loro hanno affrontato momenti difficili ma proprio grazie alla loro determinazione sono riusciti a superarli. Sono ragazzi in gamba; bravi giocatori ma soprattutto con una grande passione per quello che fanno. E quando c'è la passione, si sa, non c'è nulla di impossibile da raggiungere, quindi aspettiamoci veramente grandi cose dalla Reyer anche per il prossimo anno” ha concluso Geretto augurando “in bocca al lupo” ai giocatori.