Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Veneto e la provincia di Treviso le zone più calde del Paese

CALDO ADDIO, ARRIVANO I TEMPORALI

Dopo le piogge ancora sole ma con temperature nella norma


PADOVA. Il caldo record di questi giorni sta per finire. Gli esperti prevedono un calo delle temperature a partire dalle prossime ore. Poi tornerà il sole ma con temperature nella media. Ecco il comunicato appena diffuso dall'Arpav:

Dopo un periodo di tempo stabile, con l’anticiclone delle Azzorre che ha portato le temperature al di sopra delle medie del periodo (valori massimi sui 34-36°C in pianura e 32-34°C in Valbelluna), entro domani l'alta pressione inizierà a cedere per l'avvicinarsi di una profonda saccatura nord-atlantica. Un attivo fronte freddo transiterà sul Nord Italia tra sabato e domenica, causando un episodio di marcato maltempo associato ad un sensibile ma temporaneo calo termico

Oggi sono possibili rovesci e temporali localmente intensi in montagna e l’instabilità potrà occasionalmente interessare anche la pianura. Da venerdì lo spostamento verso l’arco alpino della saccatura da Nord determinerà una prima fase di rovesci e temporali prima in montagna e poi in pianura, con possibili fenomeni intensi. Tra sabato e la mattinata di domenica il passaggio della perturbazione porterà molte nubi con frequenti piogge anche intense e consistenti, di conseguenza ci sarà un netto e sensibile calo termico, anche superiore ai 10°C, con valori massimi in pianura intorno ai 20°C. Sull’arco alpino comparirà la neve sui 2000 metri. Domenica inoltre sono previsti significativi rinforzi di Bora sulla costa e dei venti da Nord in montagna.

Si tratterà tuttavia di una fase temporanea di maltempo, perché, già nella seconda parte di domenica a partire da Ovest potranno esserci ampie schiarite, grazie all’ingresso di aria più asciutta.

Da lunedì la pressione ritornerà ad aumentare, riportando tempo stabile e ben soleggiato con temperature in sensibile aumento rispetto a domenica (intorno ai 25-29°C in pianura), con clima asciutto e gradevole grazie al basso tasso di umidità che favorirà un’ottima visibilità.