Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

No dei sindacati al taglio di retribuzioni e premi per 5 anni

PASTA ZARA, ╚ BRACCIO DI FERRO SULLA QUATTORDICESIMA

Il gruppo, in concordato, chiede di ridurre il costo del lavoro


RIESE PIO X - E’ braccio di ferro tra sindacati e azienda sul taglio delle quattordicesime per i dipendenti di Pasta Zara.
Il gruppo dell’alimentare, con sede a Riese Pio X, nel trevigiano è da tempo invischiato in una pesante crisi finanziaria ed ha chiesto il concordato preventivo in bianco. Secondo quanto spiegato dai vertici aziendali ai sindacati nel corso di un incontro, la bozza di piano industriale per il rilancio, che dovrà essere presentato al Tribunale di Treviso entro il prossimo 8 ottobre, prevede anche una riduzione del costo del lavoro: l’azienda ha assicurato di non voler dichiarare esuberi, ma ha richiesto il blocco delle quattordicesime e dei premi di produzione per i circa 450 addetti del gruppo, distribuiti, oltre che nel quartier generale nella Marca, anche negli stabilimenti di Muggia, in provincia di Trieste, e a Rovato, nel bresciano. Se sul primo punto i sindacati hanno lasciato qualche margine di discussione, l’ipotesi di rinunciare alla 14esima mensilità è stata bocciata come inaccettabile.
L'argomento sarà affrontato lunedì in assemblea ed un prossimo incontro con i vertici dell'azienda è fissato per il 10 settembre. Gli amministratori hanno anche fatto sapere di essere in trattativa con quattro investitori intenzionati ad entrare nella società: due sarebbe gruppi industriali del settore, altri due dei fondi.
Pasta Zara risulta deve fronteggiare un debito di circa 240 milioni di euro, 180 dei quali nei confronti delle banche