Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dal 14 al 16 settembre la mostra mercato con espositori da tutta Italia

IL VINTAGE AI CARRARESI

Non solo abiti ma anche opere di "rivitalizzazione artistica" di Vic Caserta


TREVISO. Un invidiabile valore aggiunto e un’edizione che si prospetta unica, con il coinvolgimento di nuovi espositori e una selezione di pezzi tutti da scoprire e ammirare. Non solo vintage, non solo moda, a Vintage ai Carraresi quest’anno si parla anche di arte, successo e creatività.

A meno di due settimane dall’apertura della manifestazione, Vic Caserta - protagonista della mostra - evento collaterale di quest’anno, svela i segreti dell’esposizione dedicata alla sua storia e, ovviamente, al mondo del vintage.

L’occasione mi ha permesso di rispolverare la mia vita passata, personale e professionale, e non nego che in questi giorni studiando nel dettaglio il piano espositivo ho più volte pensato al desiderio di poter avere altre dieci vite per me, per poter rivivere tutto quanto nuovamente e continuare a ideare, creare e sperimentare nel mondo della moda” confida Vic Caserta.

Vintage ai Carraresi si profila non solamente come una mostra mercato in cui scoprire e acquistare capi vintage di elevata qualità, ma anche come un'occasione per riscoprire originali pezzi di modernariato e di design, oltre che materiali e oggetti quotidiani del passato divenuti oggi dei veri oggetti d’arte.

Organizzata da Officine Li Volsi (laboratorio vintage di Treviso), l’ancora unica manifestazione autentica in città compie quest’anno il suo terzo anniversario, registrando crescenti richieste di partecipazione e una grande attesa da parte di appassionati e visitatori da tutta la regione.

I prossimi 14, 15 e 16 Settembre, a contraddistinguere l’esposizione di abiti, accessori, arredi e complementi d’arredo vi saranno espositori provenienti da tutta Italia, con una straordinaria varietà di proposte che andrà dal vintage più originale e spiritoso, al casual d’epoca, fino alle grandi firme delle case di moda internazionali e del design.

Dopo due interi piani espositivi ricchi di pezzi unici e difficilmente trovabili, in cui più di trenta espositori scelti e selezionati con cura da Fernanda Li Volsi metteranno a disposizione le loro collezioni, sarà proprio negli spazi del terzo piano di Ca’ dei Carraresi che prenderà vita la storia espositiva di Vic Caserta: un racconto fatto di parole e immagini, un excursus personale e professionale lungo mezzo secolo di quella che è stata la storia dello stilista, protagonista di importanti collaborazioni con prestigiosi brand di moda (le più importanti con Elio Fiorucci, suo primo cliente e amico, con Claudio Buziol - fondatore del marchio Replay nonchè amico di una vita- e con Franco Malenotti, patron dell’inconfondibile brand Belstaff).

L’idea nasce dal voler far conoscere a un pubblico eterogeneo e non necessariamente esperto com’è riuscito Vic Caserta a influenzare tramite il vintage il mondo del fashion, inanellando una serie di successi unicamente grazie alla passione, alla creatività e ad un grande amore per i tessuti.

Il percorso condurrà il visitatore alla scoperta di una selezione tra le tante ispirazioni di questo stilista, anticipatore di mode e tendenze: la scelta ovviamente ricadrà su quelle che possono considerarsi a pieno titolo “vintage”, sia per il periodo in cui sono nate, sia perché frutto dell’unione di tanti materiali provenienti da epoche diverse che, assemblati in modo geniale, hanno ripreso vita con nuovi significati, in capi che - al tempo – sono diventati altrettanti must have per intere generazioni di appassionati.

Non solo abiti. La curiosità e la vena creativa di Vic Caserta consentiranno al pubblico di poter godere per la prima volta anche di opere realizzate dallo stilista secondo il suo concetto di “rivitalizzazione creativa”, questa volta non applicata all’abito, ma bensì inserita all’interno di un quadro, facendo giocare tessuti ed icone del passato dentro una cornice, raccontando storie fatte di allusioni, di colori e di ricordi, comunque e sempre per continuare a regalare e a regalarsi nuove emozioni.