Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/289: COLPO DI RORY MCILROY NEL WGC DI SHANGHAI

Il nordirlandese si impone al playoff su Schauffele


SHANGHAI - Sheshan International GC. È in atto l’ultima delle quattro gare stagionali del World Golf Championships, il circuito mondiale secondo per importanza solo ai quattro major. Due gli azzurri in Campo, Francesco Molinari e Andrea Pavan, difende il titolo lo statunitense Xander...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/288: TRIONFO DA RECORD IN GIAPPONE PER TIGER WOODS

La "Tigre" raggiunge il mito Snead con 82 titoli sul circuito


Non finisce di stupire Tiger Woods, il grande Campione. Eccolo allo Zozo Championship, giocato sul par 70 dell'Accordia Golf Narashino a Chiba, l’evento con cui il PGA Tour fa il suo esordio in Giappone. Aveva un obiettivo Tiger Woods: raggiungere Sam Snead, che lo avanzava di un solo titolo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/287: ALL'ALBENZA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG

Dario Bartolini si aggiudica il titolo italiano asoluto


BERGAMO - A conclusione del nostro challenge, è il momento del Campionato individuale 2019. Siamo ad Almenno San Bartolomeo, nel Bergamasco, al Golf Club Albenza. Il Campo copre 85 ettari di delicate colline in direzione delle Prealpi lecchesi, su cui si snodano 27 buche nate da più...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Non potete farmi niente sono incinta": stessa scusa anche a giugno

GUIDA IL SUV SENZA PATENTE E INSULTA I POLIZIOTTI CHE LA FERMANO PER UN CONTROLLO

Marocchina 30enne denunciata per minacce e oltraggio


TREVISO - Non solo guidava un suv con una patente falsa, ma ha pure insultato e minacciato i poliziotti che l’avevano fermata per un controllo. Quando alle 4 della scorsa notte, mentre percorreva via Roma a Villorba, ha visto la Volante, una marocchina 30enne ha cercato bruscamente di invertire la direzione per evitare il controllo. Gli agenti, però, hanno raggiunto e bloccato il Range Rover Evoque su cui viaggiava insieme ad un’altra persona. Al che la magrebina ha iniziato ad inveire e solo dopo molti minuti e molta insistenza ha consegnato la propria patente. I poliziotti si sono subito accorti che il documento era contraffatto. Inoltre, da una verifica del nominativo, è emerso che la giovane straniera, lo scorso 11 giugno, si era resa protagonista di un comportamento analogo: fermata per un altro controllo, aveva aggredito gli operatori, insultandoli, deridendoli in pubblico per il loro stipendio e minacciando di sporgere denuncia, perché sosteneva di essere incinta.
Portata in Questura, anche l’altra notte, non ha dato spiegazioni sull’origine della patente e, sempre con la scusa di essere incinta, ha continuato a minacciare gli agenti e a ripetere di non aver paura delle Polizia e della giustizia italiana.
E’ stata denunciata per falsità materiale, violenza, minaccia ed oltraggio a pubblico ufficiale, oltre che per guida senza patente. Per lei è scattata anche una sanzione da 5mila euro, mentre l’auto è stata sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi.