Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'europarlamentare Mara Bizzotto ha consegnato 227 foto al Commissario all'agricoltura

ANIMALI SRANATI DAI LUPI: DOSSIER CHOC

Chiesto l'abbattimento selettivo dei lupi


BRUXELLES. Un dossier di 115 pagine con 227 foto di animali sbranati da branchi di lupi nelle zone montane del Veneto e del Trentino Alto Adige negli ultimi 5 mesi. Il capogruppo della Lega al Parlamento Europeo Mara Bizzotto ha consegnato questo ‘dossier choc’ direttamente nelle mani del Commissario Europeo all’Agricoltura Phil Hogan durante un incontro a Bruxelles sul futuro dell’agricoltura nelle zone di montagna.

 “L’Europa accolga le richieste dei nostri allevatori e delle nostre Regioni e modifichi urgentemente la Direttiva UE Habitat che garantisce al lupo lo status di specie protetta – ha detto l’europarlamentare Bizzotto al Commissario Hogan – La Commissione UE deve dar seguito alla risoluzione approvata dal Parlamento Europeo e consentire alle Regioni di mettere in atto piani di contenimento, cattura e abbattimento selettivo di questi lupi che ogni giorno causano vere e proprie stragi di bestiame e animali, provocando danni pesantissimi ai nostri allevatori e all’intero ecosistema montano nelle zone dell’Altopiano di Asiago, della Lessinia in provincia di Verona, del Bellunese e nelle aree del Grappa in provincia di Treviso e Vicenza”.

“Non c’è più tempo da perdere e la Commissione UE si deve dare una mossa, perché l’unica soluzione concreta passa necessariamente da una modifica della normativa europea con il conseguente via libera dell’UE alla cattura e all’abbattimento selettivo di questi lupi che, lo ricordo, non sono a rischio estinzione e che oggi sono persino troppi e provocano danni ingentissimi” dichiara l’eurodeputata Bizzotto, che ha messo insieme il dossier raccogliendo da centinaia di allevatori e malgari veneti e trentini le testimonianze fotografiche delle numerose atrocità commesse dai lupi negli ultimi 5 mesi.

 

“E’ impressionante vedere le stragi quotidiane di bestiame e di animali inermi (bovini, pecore, asini, caprioli, ecc.) che vengono uccisi tra orribili sofferenze dalle scorribande dei branchi di lupi che ormai arrivano a sbranare animali a 20 metri dalle case abitate – conclude il capogruppo della Lega Mara Bizzotto – Noi abbiamo il dovere di difendere, in ogni modo, i nostri allevatori, i nostri agricoltori e chi vive e lavora nelle nostre montagne: ecco perché la Direttiva UE deve essere cambiata con assoluta urgenza e senza tentennamenti”.