Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A tre mesi dalla scomparsa un convegno per ricordare il sindacalista

REMARE CONTROCORRENTE: LA CISL RICORDA PIERRE CARNITI

Il segretario veneto: "Le sue idee sono ancora attuali"


Carniti (al centro) in una manifestazione a Marghera MOGLIANO. L’influenza di Pierre Carniti nella Cisl del Veneto è stata fortissima e le sue idee hanno permeato la formazione e l’azione di molti dirigenti sindacali di quella che è, fin dagli anni ’60, la prima forza sindacale della nostra regione per associati e rappresentanti nelle aziende, private e pubbliche.
Per questo la Cisl veneta non poteva non ricordare questo sindacalista, scomparso lo scorso 5 giugno, che Miriam Maffai definì come “il più anomalo dei sindacalisti”.
Pierre Carniti è stato spesso in Veneto, soprattutto dopo la sua elezione a Segretario generale della Cisl, avvenuta nel 1979. Il lascito di Carniti alla Cisl ed in particolare a quella veneta verrà presentato con un video che, con immagini di repertorio, ripercorrerà la sua esperienza sindacale dalla prima militanza, a partire dal 1956, nella Fim milanese fino al 1985 quando, a 49 anni lasciò la Cisl con un discorso di commiato al X Congresso. Nel video alcuni inserti ricordano la sua presenza in Veneto: nel 1980 per lanciare il progetto “Lavorare meno, lavorare tutti”, nel 1981 alla manifestazione sindacale seguita all’assassinio dell’ing. Giuseppe Taliercio e poi nel 1984 e 1985 in occasione della lunga battaglia attorno alla scala mobile che si concluse con la vittoria dei No sul referendum promosso dal PCI.
A cinque giovani dirigenti Cisl è stato affidato il compito di interrogare due compagni di viaggio del leader cislino: Raffaele Morese con il suo impegno nella FIM Cisl e Luigi Viviani, a capo della Cisl veneta negli stessi anni.
Per il segretario regionale della Cisl, Gianfranco Refosco “Il lascito di Carniti alla Cisl è importante tanto quanto lo fu quello del nostro fondatore, Giulio Pastore. Le sue idee forti sono ancora alla base della nostra prassi quotidiana: la contrattazione articolata, la totale autonomia del sindacato, il ruolo dei lavoratori nella società. Basti pensare che Fondo Solidarietà Veneto nasce come risposta alle stimolazioni di Carniti verso una costante innovazione e potenziamento della contrattazione integrativa”