Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/235: ALLA MONTECCHIA LA COPPA DEL MONDO DI TURKISH AIRLINES

Fa tappa in Veneto il campionato amatoriale sostenuto dalla compagnia aerea


SELVAZZANO DENTRO - Con una certa curiosità ho aderito all’invito propostomi dalla compagnia aerea, di partecipare al Turkish Airlines World Golf Cup 2018, inviatomi per tramite dell’Ufficio Stampa italiano della stessa; bello, han fatto le cose molto bene, degne del Club che li...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/234: MOLINARI DECISIVO NELLA RYDER CUP

L'azzurro trascina l'Europa alla vittoria sugli Usa


PARIGI - La tanto attesa storica sfida che ogni due anni mette in competizione gli Stati Uniti d’America e il Vecchio Continente, l’unica competizione in cui l’Europa ha una propria “Nazionale”, gioca sotto un’unica bandiera. I previsti 270mila spettatori, hanno...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/233: FEDEX CUP, IL RITORNO ALLA VITTORIA DI WOODS

Tiger trionfa ad Atlanta, classifica finale a Justin Rose


TREVISO - Istituita nel 2007, la FedEx Cup è un insieme di quattro tornei settimanali del PGA Tour; è una corposa manifestazione di Golf, con il merito di aver introdotto, per prima, il sistema playoff nel golf professionistico. Le gare infatti, quattro, che sono anche la conclusione...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il docufilm, ideato da Fondazione Oltre il Labirinto, proiettato alla mostra di Venezia

IN-SUPERABILI, DEBUTTO SUL RED CARPET

La pellicola affronta il delicato tema della disabilità


VENEZIA. Il documentario “Parole IN-superabili”, progettodi sensibilizzazione e promozione sociale, ideato da Fondazione Oltre il Labirinto, scritto e diretto da Giacomo Ravenna, è stato proiettato mercoledì 5 Settembre, alle ore 17, nell’ambito della 75^ Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia, all’interno dello Spazio Regione Veneto all’Hotel Excelsior.

Presenti alla proiezione anche Cristiano Corazzari Assessore alla Cultura della Regione Veneto, l’Assessore ai Servizi Sociali della Regione Veneto Manuela Lanzarin e Sonia Colombari, Assessore al welfare e politiche per inclusione sociale del Comune di Conegliano.

“Stiamo cercando di potenziare il lavoro della Veneto Film Commission, che coordinerà tutte le iniziative di produzione cinematografica e documentaristica della Regione, e sono convinto che affrontare tematiche sociali delicate e importanti, come quella raccontata nel vostro docu-film, possa essere un valore aggiunto a quello che andremo a svolgere”ha dichiarato l’Assessore alla Cultura del Veneto Cristiano Corazzari nel suo intervento di saluto.

Nel docufilm “Parole In-Superabili”, prodotto lo scorso Dicembre, oltre alle decine di interviste realizzate all’interno del Museo Bailo di Treviso, sono state raccolte le storie di Eddy, e dei Treviso Bulls, squadra di Weelchair Hockey di cui è fondatore, alcuni atleti dello Special Team di Gymnasium Centro Studi e Formazione Pordenone, una squadra di atleti con disabilità intellettive-relazionali, i ragazzi dell’associazione “Oltre quella sedia”,Cristiana mamma di Giampietro e Domenico, papà di Simone.

“Oggi lo stigma della disabilità è in parte largamente superato, abbiamo fatto dei grandi passi in avanti grazie anche all’impegno di Fondazioni, Associazioni e Cooperative sempre in prima linea sul territorio, insieme alle istituzioni. Certo, di strada da fare ce n’è ancora molta, e momenti come questo sono importanti per seminare e cercare di diffondere la cultura dell’inclusione e della valorizzazione delle persone. Ognuno di noi può trovarsi a dover affrontare una qualche disabilità, fisica o psicologica, sapere di poter contare su realtà come quella della vostra Fondazione è importante, e anche come Regione Veneto sappiamo di trovare in voi degli interlocutori attenti e puntuali, per continuare insieme nei molti progetti e attività che stiamo portando avanti nel settore sociale” sono state le parole dell’Assessore Regionale ai Servizi Sociali Manuela Lanzarin.

 

 

 

 

 

"Che cos'è per te la disabilità?"

Questa è la breve ma fondamentale domanda a cui decine di persone hanno provato a rispondere davanti l'occhio neutrale della telecamera. Succedeva lo scorso Dicembre, e il set era stato allestito all’interno del Museo Bailo di Treviso, che ospita le opere di Arturo Martini e di Gino Rossi, artista, quest’ultimo, che ben conobbe la disabilità, nel suo caso psichica.

Da questo interessante esperimento sociale nasce il video racconto "Parole In-Superabili", un lavoro nato per raccontare la disabilità attraverso parole, testimonianze, immagini e musica, un’idea della Fondazione Oltre il Labirinto, per la regia di Giacomo Ravenna, il patrocinio della Regionale Veneto, del Comune di Treviso e dell’associazione XI di Marca.

 

“Quando la Fondazione mi ha commissionato questo lavoro sono stato molto grato. All’inizio era una sfida, raccontare come la gente percepisce la disabilità. Ho intervistato molte persone, ho ascoltato le loro risposte, ho dovuto necessariamente selezionarne alcune, ma credo che le risposte e i contenuti del docu-film siano molto significativi. Il mio motto è sempre stato documentare per raccontare e credo che questa volta sia stato un valore aggiunto” racconta il regista del docu-film Giacomo Ravenna.

 

“Abbiamo autoprodotto il documentario con le risorse della Fondazione, perché crediamo fortemente che messaggi di inclusione sociale, di sensibilizzazione e di conoscenza debbano partire in primis da chi la disabilità, in ogni sua forma, la vive quotidianamente – afferma Mario Paganessi Direttore di Fondazione Oltre il Labirinto – la cosa speciale è stata però coinvolgere le persone comuni, spesso a noi sconosciute, per capire da loro quale fosse la percezione della disabilità. Il documentario fa emergere come ci sia, ancora oggi, necessità di azioni culturali e inclusive, per questo il nostro obiettivo è portare il docufilm nelle scuole, in particolare elementari e medie, per coinvolgere i ragazzi e costruire insieme una comunità accogliente e inclusiva.”

 

“Siamo da sempre vicini alla Fondazione, nelle sue attività e nelle molte molteplici iniziative di sensibilizzazione e crescita culturale – dichiara Marco Varisco, artista e presidente di XI di Marca – credo da sempre che la forza dell’associazionismo stia nel fare rete e nel valorizzare i molti progetti messi in campo per la ricerca, per il sollievo alle famiglie e per l’inclusione e l’autonomia delle persone con disabilità.”

 

“Parole In-Superabili”, dopo essere stato selezionato all’Edera Film Festival e dopo questo prestigioso passaggio alla Mostra del Cinema, sarà proiettato a Treviso e Conegliano, in occasione della Giornata Mondiale della Disabilità del 3 Dicembre prossimo.