Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In Prefettura un comitato sicurezza in vista dell'inizio dell'anno scolastico

EMERGENZA DROGA, L'ETA' SI ABBASSA

Incontri nelle scuole ma anche controlli da parte delle forze dell'ordine


TREVISO. Meno di una settimana all'inizio delle scuole e anche nella Marca scattano le operazioni volute dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini per contrastare lo spaccio di droga negli istituti. Nelle provincia scende l'età in cui i ragazzi si avvicinano agli "spinelli" e questo preoccupa forze dell'ordine, presidi e inseganti. Questa mattina in prefettura si è svolto un Comitato per l'ordine e la sicurezza incentrato proprio su questa emergenza. Allo stesso tavolo i rapprsentanti delle forze dell'ordine, dirigenti scolastici, sindaci e assessori dei comuni ad alta densità di scuole superiori. E' stato deciso di continuare con l'opera di sensibilizzazione attraverso incontri, assemblee con rappresentanti delle forze dell'ordine ed esperti che spieghino ai ragazzi gli effetti devastanti della droga. Inoltre saranno intensificati i controlli negli istituti, sia all'esterno che dentro anche con l'utilizzo delle unità cinofile.