Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIŁ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cgil denuncia la carenza cronica di personale

"MEDICINA AL COLLASSO", LE ACCUSE DEL SINDACATO

Sotto accusa la politica sanitaria regionale


TREVISO - “Le medicine degli ospedali della Marca sono al collasso. Adesso basta - tuona Ivan Bernini, segretario generale FP CGIL Treviso -: o si interviene strutturalmente o blocchiamo i reparti, coinvolgendo nella protesta i trevigiani”. A far scattare l’irritazione del sindacato trevigiano l’ennesima verifica sulla situazione che coinvolge i lavoratori delle aree mediche degli ospedali della provincia.
“Tante parole, ripetute promesse, ma nessun concreto segnale di impegno, le cose non cambiano, anzi peggiorano - denuncia il sindacalista -: continuano a mancare infermieri, medici e operatori socio sanitari e i posti letto non sono sufficienti a rispondere alle esigenze dell’utenza. Ci sono reparti per i quali sono previsti 44 posti letto e si registra una media costante di 65 ricoverati. Altro che programmazione regionale e schede ospedaliere! Tanti annunci e anche qualche politico che si fa bello sui social… ma poi la realtà è altra, fatta della drammaticità di una situazione di disagio vissuta dai pazienti e di insostenibilità per carichi di lavoro per coloro che garantiscono l’assistenza e la cura”.
“Interventi promessi e mai realizzati. Dov’è finito quel piano urgente di assunzioni in sanità? - Si chiede Bernini - basta parole e comparsate televisive. Finora i lavoratori sono stati più che responsabili ma se le cose non cambiano subito bloccheremo i reparti e sarà mobilitazione. Lo faremo con lo stesso rispetto delle regole che dimostrano i politici - intima Bernini -, e se sarà interruzione di servizio pubblico non sarà molto diverso da quello scenario di mancata assistenza al quale ci stanno preparando”.