Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/269: SETTE AZZURRI IN GARA IN GERMANIA PER L'EUROTOUR

Con una spettacolare rimonta Andrea Pavan vince il Bmw International


MONACO DI BAVIERA (GER) - Edoardo Molinari, Guido Migliozzi, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore reduce quest’ultimo dall’US Open, sua prima esperienza in un major, scendono in campo al Golf Club München Eichenried di Monaco di Baviera,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cgil denuncia la carenza cronica di personale

"MEDICINA AL COLLASSO", LE ACCUSE DEL SINDACATO

Sotto accusa la politica sanitaria regionale


TREVISO - “Le medicine degli ospedali della Marca sono al collasso. Adesso basta - tuona Ivan Bernini, segretario generale FP CGIL Treviso -: o si interviene strutturalmente o blocchiamo i reparti, coinvolgendo nella protesta i trevigiani”. A far scattare l’irritazione del sindacato trevigiano l’ennesima verifica sulla situazione che coinvolge i lavoratori delle aree mediche degli ospedali della provincia.
“Tante parole, ripetute promesse, ma nessun concreto segnale di impegno, le cose non cambiano, anzi peggiorano - denuncia il sindacalista -: continuano a mancare infermieri, medici e operatori socio sanitari e i posti letto non sono sufficienti a rispondere alle esigenze dell’utenza. Ci sono reparti per i quali sono previsti 44 posti letto e si registra una media costante di 65 ricoverati. Altro che programmazione regionale e schede ospedaliere! Tanti annunci e anche qualche politico che si fa bello sui social… ma poi la realtà è altra, fatta della drammaticità di una situazione di disagio vissuta dai pazienti e di insostenibilità per carichi di lavoro per coloro che garantiscono l’assistenza e la cura”.
“Interventi promessi e mai realizzati. Dov’è finito quel piano urgente di assunzioni in sanità? - Si chiede Bernini - basta parole e comparsate televisive. Finora i lavoratori sono stati più che responsabili ma se le cose non cambiano subito bloccheremo i reparti e sarà mobilitazione. Lo faremo con lo stesso rispetto delle regole che dimostrano i politici - intima Bernini -, e se sarà interruzione di servizio pubblico non sarà molto diverso da quello scenario di mancata assistenza al quale ci stanno preparando”.