Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

61-88 il risultato, ma c'è stato anche un -40

TVB TRAVOLTA DA SARATOV NELLA FINALE DEL TORNEO DI CAORLE

De Longhi stanca dopo l'impresa col Bamberg


CAORLE - A Caorle, dodici mesi dopo l'affermazione del 2017, sono ancora i russi dell'Avtodor Saratov ad alzare il Trofeo Sport System. La formazione di coach Mokin conclude al meglio il proprio ritiro di due settimane nella cittadina del litorale veneziano, travolgendo la De' Longhi Treviso in una finale giocata di fronte a una buona cornice di pubblico. Ai ragazzi di coach Menetti non riesce invece una nuova impresa dopo quella compiuta in semifinale con il Bamberg, il quale dal canto suo chiude la sua prima esperienza al torneo internazionale "Città di Caorle" al terzo posto, grazie all'affermazione nella finalina con Venezia. Di fatto, la contesa dura poco più di metà quarto. Poi l'Avtodor preme sull'acceleratore, piazzando un break di 21-3 negli ultimi 5' della frazione, per un eloquente +20 alla prima pausa. I russi sono ispiratissimi dalla lunga distanza (8/13 nel primo tempo), ma si rivelano micidiali anche in contropiede: per due volte in pochi secondi Moore ruba e conclude il contropiede con una spettacolare schiacciata, facendo toccare addirittura il +30 ai suoi (44-14 al 14'). Nel secondo tempo Treviso ci mette l'orgoglio e non affonda, ma la partita ormai ha preso la direzione dei russi. A mettere il punto esclamativo è ancora McKenzie Moore, autore alla fine di 23 punti (4/6 sia da due che da tre) che gli valgono il titolo di MVP del torneo.

DE LONGHI TREVISO-AVTODOR SARATOV 61-88
TREVISO BASKET: Tessitori 13 (5/10, 1/2), Epifani 6 (3/7), Burnett 7 (1/5, 1/3), Sarto 9 (3/5 da 3), Wayns (0/1, 0/2), Antonutti 5 (1/3, 1/1), Barbante 2 (1/3, 0/1), Imbrò 4 (2/6, 0/4), Chillo 12 (6/12, 0/1), Agbortabi, Listuzzi, Vanin 3 (0/1, 1/2). All. Menetti.
AVTODOR SARATOV: Golden 5 (1/3, 1/4), Zaryazhko 1 (0/1), Carmichael 5 (2/3), Petenev, Buford 13 (3/5, 2/3), Makarov, McLean 18 (7/8, 1/4), Mikhailovski 4 (1/4), Kvitkoskikh 5 (1/1, 1/2), Zabelin 8 (2/3, 0/2), Kravish 6 (2/4), Moore 23 (4/6, 4/6). All. Mokin.
ARBITRI: Borgioni, Bartoli e Nicolini.
PARZIALI: 12-32, 31-58, 42-77.
NOTE: Tiri da due: Treviso 19/48, Saratov 23/38. Tiri da tre: Treviso 7/21, Saratov 9/21. Tiri liberi: Treviso 2/5, Saratov 15/22.