Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bloccato a Treviso mentre andava in bici contromano

NIGERIANO 19ENNE, SPACCIAVA MARIJUANA

Strattoni ai poliziotti e frasi senza senso, arrestato anche per resistenza


TREVISO - In bicicletta stava pedalando contromano sulla pista ciclabile di via San Teonisto, in centro a Treviso. Non appena l’hanno fermato, tuttavia, gli agenti della Polizia di Stato si sono resi conti che quel giovane africano aveva altro sulla coscienza di una violazione al codice della strada. Si è subito mostrato molto agitato, cercando di evitare il controllo, sceso dalla bici, ha iniziato a pronunciare frasi senza senso e a strattonare i poliziotti e ha tentato di disfarsi di un involucro che aveva con sé. In effetti l’immigrato, è stato trovato in possesso di 13 grammi di marijuana, di due telefoni cellulari e di circa 40 euro. Dopo essere riusciti con non poca fatica a farsi consegnare un documento, gli operatori l’hanno identificato come un diciannovenne originario della Nigeria. Dopo altre notevoli insistenze per farlo salire sull’auto di servizio, l’hanno portato in Questura: qui lo straniero è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.