Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bloccato a Treviso mentre andava in bici contromano

NIGERIANO 19ENNE, SPACCIAVA MARIJUANA

Strattoni ai poliziotti e frasi senza senso, arrestato anche per resistenza


TREVISO - In bicicletta stava pedalando contromano sulla pista ciclabile di via San Teonisto, in centro a Treviso. Non appena l’hanno fermato, tuttavia, gli agenti della Polizia di Stato si sono resi conti che quel giovane africano aveva altro sulla coscienza di una violazione al codice della strada. Si è subito mostrato molto agitato, cercando di evitare il controllo, sceso dalla bici, ha iniziato a pronunciare frasi senza senso e a strattonare i poliziotti e ha tentato di disfarsi di un involucro che aveva con sé. In effetti l’immigrato, è stato trovato in possesso di 13 grammi di marijuana, di due telefoni cellulari e di circa 40 euro. Dopo essere riusciti con non poca fatica a farsi consegnare un documento, gli operatori l’hanno identificato come un diciannovenne originario della Nigeria. Dopo altre notevoli insistenze per farlo salire sull’auto di servizio, l’hanno portato in Questura: qui lo straniero è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.