Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una 25enne fermata dagli agenti delle volanti

LADRA AL MARKET, ARRESTATA

La giovane aveva tentato la fuga


TREVISO.Si aggirava con fare sospetto tra gli scaffali del supermercato PAM di Via Zorzetto, prelevando la merce, aprendo le confezioni, ed occultandola nelle tasche dei pantaloni, nel reggiseno e nelle scarpe. Protagonista della vicenda, una giovane marocchina, ventisettenne, che, ieri pomeriggio, alle 17.30, aveva lasciato il suo zaino all’ingresso del supermercato per poi dirigersi verso gli scaffali espositori della merce in vendita, guardandosi attorno per non farsi scoprire, e iniziando a nascondere vari prodotti di cancelleria, aghi da cucito, forbici e un paio di calzini bianchi che, toltasi le scarpe, aveva indossato sopra i suoi. L’addetto all’antitaccheggio, aveva subito notato l’atteggiamento ambiguo della donna ed aveva iniziato a seguirla a distanza. Giunta alle casse, con una confezione di strisce depilatorie, la straniera dichiarava di avere i soldi nello zaino che aveva lasciato all’ingresso.

 Fermata dall’addetto all’antitaccheggio, la stessa cominciava a spintonarlo e a rovesciargli addosso il contenuto di una lattina di birra che aveva nello zaino. Il tempestivo intervento dei poliziotti permetteva di fermare subito la donna, che nel frattempo aveva tentato la fuga.

La giovane, identificata successivamente per E.S., in quanto priva di documenti sul posto, risultava gravata da numerosi precedenti penali, tra cui diversi episodi per furti e rapine. Per questi motivi è stata tratta in arresto dagli operatori delle Volanti e, dopo una notte passata nelle celle di sicurezza della Questura di Treviso, è stata posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria