Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una 25enne fermata dagli agenti delle volanti

LADRA AL MARKET, ARRESTATA

La giovane aveva tentato la fuga


TREVISO.Si aggirava con fare sospetto tra gli scaffali del supermercato PAM di Via Zorzetto, prelevando la merce, aprendo le confezioni, ed occultandola nelle tasche dei pantaloni, nel reggiseno e nelle scarpe. Protagonista della vicenda, una giovane marocchina, ventisettenne, che, ieri pomeriggio, alle 17.30, aveva lasciato il suo zaino all’ingresso del supermercato per poi dirigersi verso gli scaffali espositori della merce in vendita, guardandosi attorno per non farsi scoprire, e iniziando a nascondere vari prodotti di cancelleria, aghi da cucito, forbici e un paio di calzini bianchi che, toltasi le scarpe, aveva indossato sopra i suoi. L’addetto all’antitaccheggio, aveva subito notato l’atteggiamento ambiguo della donna ed aveva iniziato a seguirla a distanza. Giunta alle casse, con una confezione di strisce depilatorie, la straniera dichiarava di avere i soldi nello zaino che aveva lasciato all’ingresso.

 Fermata dall’addetto all’antitaccheggio, la stessa cominciava a spintonarlo e a rovesciargli addosso il contenuto di una lattina di birra che aveva nello zaino. Il tempestivo intervento dei poliziotti permetteva di fermare subito la donna, che nel frattempo aveva tentato la fuga.

La giovane, identificata successivamente per E.S., in quanto priva di documenti sul posto, risultava gravata da numerosi precedenti penali, tra cui diversi episodi per furti e rapine. Per questi motivi è stata tratta in arresto dagli operatori delle Volanti e, dopo una notte passata nelle celle di sicurezza della Questura di Treviso, è stata posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria