Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aveva lasciato il suo numero, identificato dalla Polizia

RUBA I PHONE DA 600 EURO, MINORENNE NEI GUAI

Il furto in un negozio di Conegliano


CONEGLIANO - La sera dello scorso 24 maggio, dopo aver distratto la commessa, aveva rubato un I Phone 8 in un negozio di telefonia, in Corte delle Rose a Conegliano. Sottratto l’apparecchio del valore di circa 600 euro, era poi fuggito verso la vicina stazione ferroviaria, salendo sul primo treno diretto a Treviso e facendo perdere le proprie tracce.
I poliziotti del Commissariato coneglianese, chiamati dai titolari del negozio, hanno subito avviato le indagini, insieme anche gli agenti della Polizia locale, allertati da alcuni rappresentanti del Comune. Partendo dalla descrizione del giovanissimo ladro, è appurato che il ragazzo si era già presentato nell’esercizio commerciale qualche giorno prima, aveva chiesto di acquistare un altro cellulare, ma poiché in quel momento l’articolo era finito, aveva anche lasciato un suo recapito telefonico in modo da essere avvertito quando l’oggetto fosse stato di nuovo disponibile.
Gli investigatori sono così risaliti all’intestatario di quel numero: un minorenne residente a Conegliano. Nonostante la età, il ragazzo aveva a suo carico numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. Su queste basi, concluse le indagini, l’adolescente è stato deferito al Tribunale dei minori di Venezia.