Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bloccato dalla Polizia durante i controlli sulle strade

PROVOCA UN INCIDENTE, FUGGE E SI SCHIANTA SUL GUARD RAIL

25enne era alla guida di una potente Mercedes ubriaco


TREVISO - Prima ha causato un incidente, in cui alcune persone sono rimaste ferite, poi fuggendo, ha finito per schiantarsi contro il guard rail. Duplice sinistro, unico protagonista: un 25enne trevigiano.
Sabato sera, il giovane, al volante di una Mercedes Amg di grossa cilindrata si è scontrato con un’altra vettura, il cui conducente ha riportato delle ferite. Il primo automobilista, anziché prestare soccorso, è fuggito a tutto gas per non incappare nella pattuglia della Polstrada inviata sul luogo dell’incidente.
La potente vettura è stata presto intercettata da una Volante della Questura: ne è nato un inseguimento. La Mercedes, nel tentativo di seminare l’auto della Polizia, ha finito per perdere il controllo e terminare la sua corsa contro le barriere a lato della carreggiata. I poliziotti, sincerandosi delle condizioni delle persone a bordo, si sono subito resi conto che non avevano riportato danni, ma erano palesemente ubriache. La conferma l’ha data, poco dopo, l’alcoltest effettuato dai colleghi della Stradale: il 25enne guidatore aveva un tasso alcolico di 1,30 e 1,40 g/litro. Non solo, gli agenti, che avevano sentito la nota sulla fuga dal luogo del precedente incidente con relativa descrizione del veicolo, hanno subito intuito di poter aver di fronte il “pirata”. Una rapida verifica ha fornito anche questa ulteriore conferma.
In conclusione, all’automobilista dal bicchiere facile, oltre alle contestazioni penali per guida in stato di ebbrezza (fortemente aggravate dall’aver provocato un incidente), sono arrivate anche quelle, sempre sul piano penale, per la fuga e l’omissione di soccorso.
L’episodio è avvenuto nel corso dei controlli effettuati nella notte tra sabato e domenica dalla Polizia stradale trevigiana. Circa 120 veicoli e oltre 140 persone controllate, il bilancio dell’operazione. Tre automobilisti sono stati sorpresi al volante con tasso alcolico tra 0,8 e 1,30 g/l, dunque sono stati denunciati e per loro scatteranno le previste sanzioni penali. Sette, invece, le persone che hanno con i loro comportamenti insospettito gli agenti e perciò sono state sottoposte al controllo con precursore droga: di queste, due effettivamente sono risultate positive.