Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il corpo ritrovato in un boschetto a Fontanafredda

ARTIGIANO PORDENONESE UCCISO CON UN COLPO ALLA TESTA

Alessandro Coltro, 48 anni, lavorava a Chiarano


FONTANAFREDDA - Il corpo senza vita è stato trovato martedì sera tra i rovi e la sporcizia, in un boschetto ai limiti di un parcheggio isolato, a Fontanafredda, nel Pordenonese. Nella parte destra della testa, tra tempia e nuca, il foro di un colpo di arma da fuoco, accanto un bossolo di piccolo calibro. Alessandro Coltro, 48 anni, era morto probabilmente già da 24 ore. Artigiano di Sacile, lavorava nella Marca trevigiana: era infatti socio di una piccola imprese, la Water Service, tre dipendenti, specializzata in erogatori di acqua, con sede a Fossalta di Chiarano.
A dare l’allarme, martedì pomeriggio, la madre dell’uomo, dopo che dalla sera precedente non riusciva più a mettersi in contatto con lui. Il 48enne non era andato a riprendere la figlia tredicenne, né si era presentato all’appuntamento con un amico per avere in prestito l’abbonamento per una partita di calcio.
La sua auto è stata notata nel parcheggio di una sala Bingo e un grande magazzino lungo la Pontebbena. La salma era poco distante, in una confinante macchia di vegetazione: un luogo molto appartato, tra arbusti incolti e rifiuti. Dopo i rilievi della scientifica dei Carabinieri, la Procura di Pordenone ha aperto un fascicolo per omicidio contro ignoti: accanto al corpo, infatti, non è stata ritrovata alcuna arma, facendo così escludere il suicidio, mentre il fatto che Coltro non presentasse altre lesioni e avesse ancora con sé portafoglio ed effetti personali rende poco probabile una rapina degenerata. Con chi si era incontrato in quel posto isolato? Aveva fissato un appuntamento lontano da occhi indiscreti? E’ stato attirato in una trappola? Tutte domande a cui ora gli inquirenti dovranno cercare di dare una risposta.