Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/278: IL "GIGANTE" BELGA PIETERS TRIONFA AL CZECH MASTERS

Ultimo giro record, Andrea Pavan conquista il terzo posto


PRAGA (REP. CECA) - Lasciamo per il momento tranquilli i 70 più grandi giocatori del mondo, a darsi battaglia nel BMW Championship, la seconda delle tre tappe della FedEx Cup in corso a Medinah nell’Illinois. Il primo torneo, il Northern Trust giocato nel New Jersey, l’abbiamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il corpo ritrovato in un boschetto a Fontanafredda

ARTIGIANO PORDENONESE UCCISO CON UN COLPO ALLA TESTA

Alessandro Coltro, 48 anni, lavorava a Chiarano


FONTANAFREDDA - Il corpo senza vita è stato trovato martedì sera tra i rovi e la sporcizia, in un boschetto ai limiti di un parcheggio isolato, a Fontanafredda, nel Pordenonese. Nella parte destra della testa, tra tempia e nuca, il foro di un colpo di arma da fuoco, accanto un bossolo di piccolo calibro. Alessandro Coltro, 48 anni, era morto probabilmente già da 24 ore. Artigiano di Sacile, lavorava nella Marca trevigiana: era infatti socio di una piccola imprese, la Water Service, tre dipendenti, specializzata in erogatori di acqua, con sede a Fossalta di Chiarano.
A dare l’allarme, martedì pomeriggio, la madre dell’uomo, dopo che dalla sera precedente non riusciva più a mettersi in contatto con lui. Il 48enne non era andato a riprendere la figlia tredicenne, né si era presentato all’appuntamento con un amico per avere in prestito l’abbonamento per una partita di calcio.
La sua auto è stata notata nel parcheggio di una sala Bingo e un grande magazzino lungo la Pontebbena. La salma era poco distante, in una confinante macchia di vegetazione: un luogo molto appartato, tra arbusti incolti e rifiuti. Dopo i rilievi della scientifica dei Carabinieri, la Procura di Pordenone ha aperto un fascicolo per omicidio contro ignoti: accanto al corpo, infatti, non è stata ritrovata alcuna arma, facendo così escludere il suicidio, mentre il fatto che Coltro non presentasse altre lesioni e avesse ancora con sé portafoglio ed effetti personali rende poco probabile una rapina degenerata. Con chi si era incontrato in quel posto isolato? Aveva fissato un appuntamento lontano da occhi indiscreti? E’ stato attirato in una trappola? Tutte domande a cui ora gli inquirenti dovranno cercare di dare una risposta.