Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il corpo ritrovato in un boschetto a Fontanafredda

ARTIGIANO PORDENONESE UCCISO CON UN COLPO ALLA TESTA

Alessandro Coltro, 48 anni, lavorava a Chiarano


FONTANAFREDDA - Il corpo senza vita è stato trovato martedì sera tra i rovi e la sporcizia, in un boschetto ai limiti di un parcheggio isolato, a Fontanafredda, nel Pordenonese. Nella parte destra della testa, tra tempia e nuca, il foro di un colpo di arma da fuoco, accanto un bossolo di piccolo calibro. Alessandro Coltro, 48 anni, era morto probabilmente già da 24 ore. Artigiano di Sacile, lavorava nella Marca trevigiana: era infatti socio di una piccola imprese, la Water Service, tre dipendenti, specializzata in erogatori di acqua, con sede a Fossalta di Chiarano.
A dare l’allarme, martedì pomeriggio, la madre dell’uomo, dopo che dalla sera precedente non riusciva più a mettersi in contatto con lui. Il 48enne non era andato a riprendere la figlia tredicenne, né si era presentato all’appuntamento con un amico per avere in prestito l’abbonamento per una partita di calcio.
La sua auto è stata notata nel parcheggio di una sala Bingo e un grande magazzino lungo la Pontebbena. La salma era poco distante, in una confinante macchia di vegetazione: un luogo molto appartato, tra arbusti incolti e rifiuti. Dopo i rilievi della scientifica dei Carabinieri, la Procura di Pordenone ha aperto un fascicolo per omicidio contro ignoti: accanto al corpo, infatti, non è stata ritrovata alcuna arma, facendo così escludere il suicidio, mentre il fatto che Coltro non presentasse altre lesioni e avesse ancora con sé portafoglio ed effetti personali rende poco probabile una rapina degenerata. Con chi si era incontrato in quel posto isolato? Aveva fissato un appuntamento lontano da occhi indiscreti? E’ stato attirato in una trappola? Tutte domande a cui ora gli inquirenti dovranno cercare di dare una risposta.