Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/235: ALLA MONTECCHIA LA COPPA DEL MONDO DI TURKISH AIRLINES

Fa tappa in Veneto il campionato amatoriale sostenuto dalla compagnia aerea


SELVAZZANO DENTRO - Con una certa curiosità ho aderito all’invito propostomi dalla compagnia aerea, di partecipare al Turkish Airlines World Golf Cup 2018, inviatomi per tramite dell’Ufficio Stampa italiano della stessa; bello, han fatto le cose molto bene, degne del Club che li...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/234: MOLINARI DECISIVO NELLA RYDER CUP

L'azzurro trascina l'Europa alla vittoria sugli Usa


PARIGI - La tanto attesa storica sfida che ogni due anni mette in competizione gli Stati Uniti d’America e il Vecchio Continente, l’unica competizione in cui l’Europa ha una propria “Nazionale”, gioca sotto un’unica bandiera. I previsti 270mila spettatori, hanno...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/233: FEDEX CUP, IL RITORNO ALLA VITTORIA DI WOODS

Tiger trionfa ad Atlanta, classifica finale a Justin Rose


TREVISO - Istituita nel 2007, la FedEx Cup è un insieme di quattro tornei settimanali del PGA Tour; è una corposa manifestazione di Golf, con il merito di aver introdotto, per prima, il sistema playoff nel golf professionistico. Le gare infatti, quattro, che sono anche la conclusione...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una quarantenne voleva entrare in un albergo

UBRIACA TENTA DI SFONDARE UN PORTONE

La donna aveva un tasso alcolico di 3,5


TREVISO. Era ferma in auto davanti al portone di un albergo. Una 40enne padovana voleva entrare a tutti i costi nella struttura e, innestata la prima, stava tentando di abbattere il portone. Non contenta si era attaccata al clacson suonandolo di continuo. Il portiere dell'albergo ha chiamato la polizia che si è messa sulle tracce della donna, nel frattempo fuggita ad alta velocità. Gli agenti non hanno impiegato molto tempo per bloccare il mezzo e identificare la donna. Portata in questura è stata sottoposta al controllo con l'etilometro risultando positiva. Nel sangue aveva un valore sette volte superiore al limite massimo consentito dalla legge: era vicina al coma etilico. La quarantenne è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza e l'auto posta sotto sequestro.