Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/257: AL PLAYERS CHAMPIONSHIP TRIONFA RORY MCILROY

In Florida il torneo considerato il "quinto major"


FLORIDA - È questo il torneo tra i più attesi del PGA Tour, considerato quasi un quinto major. L’evento ha il montepremi più alto al mondo, ben 12,5 milioni di dollari, con prima moneta di 2.250.000. Oltre a questi, sono in palio 600 punti per la FedEx Cup, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una quarantenne voleva entrare in un albergo

UBRIACA TENTA DI SFONDARE UN PORTONE

La donna aveva un tasso alcolico di 3,5


TREVISO. Era ferma in auto davanti al portone di un albergo. Una 40enne padovana voleva entrare a tutti i costi nella struttura e, innestata la prima, stava tentando di abbattere il portone. Non contenta si era attaccata al clacson suonandolo di continuo. Il portiere dell'albergo ha chiamato la polizia che si è messa sulle tracce della donna, nel frattempo fuggita ad alta velocità. Gli agenti non hanno impiegato molto tempo per bloccare il mezzo e identificare la donna. Portata in questura è stata sottoposta al controllo con l'etilometro risultando positiva. Nel sangue aveva un valore sette volte superiore al limite massimo consentito dalla legge: era vicina al coma etilico. La quarantenne è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza e l'auto posta sotto sequestro.