Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/321: COSA È SUCCESSO A FRANCESCO MOLINARI?

Il campione azzurro dovrebbe tornare in campo ad agosto


LONDRA - È troppo tempo che non troviamo in campo Francesco Molinari. L’ultima volta è stato a marzo, quand’era andato a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, una delle più prestigiose gare del PGA Tour. Si svolgeva al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/320 - CAMPI/28: IL GOLF CLUB FRASSANELLE

Buche lunghe nel verde dei Colli Euganei


ROVOLON (PD) - Inserito in una luminosa tenuta, il Golf Frassanelle esprime la raffinatezza del nobiluomo Alberto Papafava che nel 1860 creò questo parco nel comune di Rovolon, su un’altura situata all’estremità settentrionale dei Colli Euganei. L’aristocratico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Roberto Migotto era uscito con gli amici per cercare funghi

SCOMPARSO DA DUE GIORNI, RICERCHE SENZA ESITO

I carabinieri diffondono la foto per aiutare le ricerche


ODERZO. Le squadre impegnate da ieri sera nella ricerca di Roberto Migotto, 72 anni, di Oderzo, sono purtroppo rientrate senza aver fatto luce sulla sua scomparsa avvenuta ieri pomeriggio durante un'uscita sul San Boldo. L'uomo era partito in cerca di funghi con due amici dalla propria casera, non distante da Malga Campo. Dopo averlo perso di vita a circa 200 metri di distanza dall'abitazione, i due, che lo hanno inutilmente chiamato e cercato, avevano lanciato l'allarme con la richiesta di aiuto e l'allertamento del Soccorso alpino poco prima delle 21. Non appena ha fatto luce, questa mattina i soccorritori hanno nuovamente perlustrato la zona primaria già battuta nella notte, ovvero l'area attorno alla casera e al punto dove è stato visto l'ultima volta, per poi allargare il perimetro di indagine, effettuando calate in corda doppia sui canali che scendono sul versante che dà su Tovena. Anche gli elicotteri di Treviso emergenza, del Suem di Pieve di Cadore e dei Vigili del fuoco hanno effettuato lunghi sorvoli. Sul posto le unità cinofile molecolari del Cnsas e dei Carabinieri, oltre ai cani da ricerca di superficie. Erano presenti oggi una quarantina di persone del Soccorso alpino di Prealpi Trevigiane, Belluno e Feltre, il Sagf di Auronzo di Cadore, Vigili del fuoco, i Carabinieri. Domattina le ricerche riprenderanno alle 7.30, fissando il campo base al Ristorante Al Lares. Arriveranno il Soccorso alpino di Prealpi Trevigiane, Belluno, Feltre, Alpago e Pedemontana del Grappa, il Sagf di Auronzo e Cortina, i Vigili del fuoco di Treviso e Belluno, i Carabinieri. È stata inoltre attivata un'unita cinofila molecolare proveniente dall'Alto Adige. Roberto, che è alto un metro e 60 e pesa 65 chili, ha capelli e occhi grigi, indossa un paio di jeans, giacca verde, zainetto celeste e cappellino bianco. Chiunque avesse sue notizie è pregato di contattare i Carabinieri.

Galleria fotograficaGalleria fotografica