Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Verona evento dell' Associazione Italiana Ospedaliera Privata GIOVANI

AZIENDA E PASSAGGIO GENERAZIONALE, CONFRONTO CON GIOVANNI RANA

Tra i relatori Giovanni Rana ed il trevigiano Matteo Geretto


Matteo Geretto vice presidente del Veneto AIOP TREVISO. Secondo il rapporto ISTAT del 2017 pubblicato su "IL SOLE 24 ORE" una grande impresa su due in Italia resta a controllo familiare. In metà delle imprese osservate i top manager hanno un'età media tra 41 e 50 anni e in 4 imprese su 10 hanno tra 51 e 60 anni. Quelle con top manager più giovani (40 anni o meno) sono solo il 3,7% del totale, mentre nel 6,5% delle imprese i top manager superano i 60 anni. Diventa quindi indispensabile affrontare preventivamente e con coscienza il tema del passaggio generazionale per la tutela delle "nostre" aziende.

Il 5 ottobre 2018 a Verona, si terrà il primo evento del nuovo triennio di presidenza AIOP - Associazione Italiana Ospedalità Privata Giovani organizzato dalla Sede dell’Aiop Giovani Veneto, con Lazio e Campania e in collaborazione con lo Studio Tavecchio Caldara&Associati dal tema “Il passaggio generazionale nelle imprese familiari: strumenti a disposizione dell’imprenditore”, rivolto agli associati Aiop Giovani ed agli imprenditori dell' Associazione Italiana Ospedalità Privata di tutta Italia. Verranno identificate le modalità e gli strumenti per la gestione del passaggio generazionale da un punto di vista strategico, legale e fiscale, permettendo altresì un confronto tra l’attuale e la futura classe manageriale. Il futuro della sanità è nelle mani dei giovani!

La giornata vedrà la partecipazione di Giovanni Rana, che porterà la sua testimonianza ed esperienza. Presente anche il vice presidente del Veneto AIOP Matteo Geretto della Casa di Cura "Giovanni XXIII" di Monastier (TV). 

"Passaggio generazionale in un'azienda non significa solo trasferimento di competenze ma grande responsabilità. Vuol dire tutelare l’integrità e la continuità dell’impresa per salvaguardare posti di lavoro e nel caso delle aziende che operano in ambito sanitario anche responsabilità verso la collettività che beneficia di servizi necessari per la salute e il benessere delle persone - ribadisce Matteo Geretto- Noi come Casa di Cura nel 2017 abbiamo avuto un aumento del personale dipendente di oltre il 4 %. La lungimiranza di chi ha diretto finora l'azienda deve poter continuare per affrontare un futuro che vedrà fortunatamente l'innalzamento dell'aspettativa di vita e quindi una maggiore attenzione alla salute" ha detto Matteo Geretto.